Cerca

Alitalia: fallita mediazione, è sciopero

La compagnia di bandiera italiana ha confermato alla Commissione di garanzia la legittimità del proprio operato e che non intende ritornare sui propri passi.
«Abbiamo detto alla Commissione che l'atto politico di barbarie, in periodo di franchigia, l'ha fatto l'Alitalia», ha spiegato il segretario nazionale del Sult
• Avviate le procedure per la precettazione
ROMA - E' fallita la mediazione della Commissione di garanzia sugli scioperi per ricomporre la frattura fra Alitalia e Sult. Lo si apprende dal sindacato che ha pertanto confermato lo stop degli assistenti di volo per 48 ore il 30 e 31 agosto.
L'Alitalia ha confermato alla Commissione la legittimità del proprio operato e che non intende ritornare sui propri passi.
In conseguenza di questo risultato, nonostante la Commissione di garanzia abbia rilevato l'illegittimità dello sciopero, il Sult ha ritenuto da parte sua di confermare lo stop, mancando i presupposti per modificare la decisione.

«Abbiamo detto alla Commissione che l'atto politico di barbarie, in periodo di franchigia, l'ha fatto l'Alitalia», ha spiegato il segretario nazionale del Sult Paolo Maras riferendosi alla comunicazione del 4 agosto scorso con cui il numero uno della compagnia non riconosce il Sult come controparte sindacale.
«Siamo disposti a trattare» ha aggiunto Maras ricordando che «con senso di responsabilità abbiamo rispettato il tempo di preavviso» e che lo sciopero «garantisce le fasce orarie protette, perchè non è contro gli utenti. Inoltre - ha concluso il sindacalista - durante la protesta i passeggeri possono essere riprotetti dai vettori dell'alleanza Sky Team» di cui Alitalia fa parte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400