Cerca

Commercio con l'estero: persi 4 miliardi e mezzo

E' il dato peggiore degli ultimi dodici anni. Lo rileva l'Istat spiegando che nei primi 4 mesi dell'anno le esportazioni hanno raggiunto quota 36mila 428 milioni di euro (+6,9%) mentre le importazioni hanno raggiunto quota 41 mila 172 milioni di euro (+14,6%)
ROMA - Il saldo commerciale italiano con i paesi al di fuori dell'Unione Europea peggiora e raggiunge nei primi 4 mesi dell'anno quota 4mila 745 milioni di euro, il dato peggiore dal '93. Lo rileva l'Istat spiegando che nei primi 4 mesi dell'anno le esportazioni hanno raggiunto quota 36mila 428 milioni di euro (+6,9%) mentre le importazioni hanno raggiunto quota 41mila 172 milioni di euro (+14,6%).
Nel solo mese di aprile il saldo è stato negativo per 992 milioni di euro a causa di esportazioni pari a 9mila 874 milioni di euro (+3,8%) e importazioni pari a 10mila 866 milioni di euro (+13,7% rispetto ad aprile 2004).
Rispetto a marzo 2005 lo scorso aprile le esportazioni sono aumentate del 2,1% mentre le importazioni sono cresciute dell'1,6%. Ad aprile 2004 il saldo negativo era di appena 46 milioni di euro (a fronte di 992 attuali).
Ad aprile 2005 rispetto allo stesso mese dello scorso anno i maggiori aumenti delle esportazioni si sono registrati verso la Russia (+29,8%) i paesi del Mercosur (+23,9%) e la Turchia (+15,4%) mentre le flessioni riguardano soprattutto la Cina (-9,7%) e i paesi Efta (-6,9%). Gli aumenti delle importazioni più significativi hanno riguardato i paesi Opec (+56%) e gli Stati Uniti (+32%) mentre il calo più vistoso delle importazioni si è avuto sul Giappone (-14,9%).

Nei primi 4 mesi dell'anno il saldo negativo di 4mila 745 milioni di euro è stato registrato soprattutto a causa del «rosso» registrato nel commercio verso l'Opec (-4mila 309 milioni di euro) e verso la Cina (-2mila 997 milioni di euro a causa di un aumento delle importazioni del 21,3% a fronte di una crescita delle esportazioni di appena il 2%) ma anche verso la Russia (-2mila 34 milioni di euro). Molto positivo invece è il saldo verso gli Stati Uniti (+3mila 373 milioni di euro nei primi 4 mesi) e verso i paesi Efta (+499 milioni di euro).

Per quanto riguarda i settori il saldo dei primi 4 mesi è negativo per i prodotti delle miniere e delle cave (-11mila 274 milioni di euro) e per i metalli e prodotti in metallo L(-2mila 111 milioni di euro) mentre per le macchine e gli apparecchi meccanici il saldo è positivo per 6mila 390 milioni di euro. Per l'industria tessile e dell'abbigliamento il saldo dei primi 4 mesi è ancora positivo per 637 milioni di euro mentre per il legno e i prodotti in legno il saldo è negativo per 290 milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400