Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 03:06

Fiat - Riprende la produzione a Termini Imerese

L'azienda aveva avuto problemi di approvvigionamento per i pezzi di ricambio, oltre ai cancelli chiusi questa mattina per una protesta dei 45 lavoratori della Iposas
PALERMO - Dopo l'arresto della produzione dalle 6 alle 14, gli operai del secondo turno dello stabilimento Fiat di Termini Imerese sono al lavoro. Intanto, continua la protesta degli operai dell'Iposas, fabbrica dell'indotto Fiat.

CANCELLI CHIUSI PER PROTESTA INDOTTO
Cancelli chiusi stamani alla Fiat di Termini Imerese, a causa della protesta dei 45 lavoratori della Iposas, fabbrica dell'indotto che fornisce pezzi di lamierato per la scocca della Punto restyling. La protesta dei lavoratori ha fatto venire meno le scorte, arrestando la produzione del primo turno di lavoro.
Prima delle 14 Fiat comunicherà ai lavoratori del secondo turno se la produzione potrà riprendere. Intanto, gli operai della Iposas hanno deciso il blocco con una settimana d'anticipo rispetto alla prevista chiusura del 21 marzo.
«In mancanza di risposte - dice Angelo Graziano della Fiom - e visto la decisione dell'azienda di non fare ricorso alla Cig ordinaria per mancanza di liquidità, non ci resta che scendere in lotta a oltranza». Da ieri i lavoratori Iposas sono tornati a manifestare sulla Statale 121 Palermo-Agrigento, all'altezza del bivio Manganaro.
Dal 21 marzo alla Fiat di Termini Imerese scatterà la Cassa integrazione per 13 settimane.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione