Cerca

Domenica 22 Ottobre 2017 | 12:05

Alla Pirelli il «tessile» Rinascente

Il contratto per la cessione delle attività tessili di Rinascente a Tamerice srl (Investitori Associati SGR spa, DB Real Estate Global Opportunities IB L.P. Pirelli RE S.p.A. e Famiglia Borletti) prevede il pagamento di 888 milioni di euro
TORINO - E' stato firmato oggi il contratto per la cessione delle attività tessili di Rinascente. E' quanto precisa una nota congiunta di Ifil-Auchan. «Il contratto - è precisato - prevede la cessione del 99,09% del capitale di Rinascente spa detenuto da Eurofind Textile S.A., società lussemburghese controllata da Auchan e IFIL, a Tamerice srl, società facente capo alla cordata formata da Investitori Associati SGR spa, DB Real Estate Global Opportunities IB L.P. Pirelli RE S.p.A. ed alla Famiglia Borletti, ad un prezzo di 888 milioni di euro».
La società Rinascente spa - che riunisce i Grandi Magazzini La Rinascente ed i negozi Upim - ha fatto registrare nel 2004 un fatturato consolidato lordo di 925 milioni di euro, con un margine operativo lordo di 68 milioni di euro ed un utile netto consolidato di 9 milioni di euro circa. «La chiusura dell' operazione, che è soggetta all' autorizzazione delle competenti autorità antitrust, è prevista - è aggiunto - entro giugno 2005. Il prezzo sarà integralmente pagato in contanti alla chiusura dell' operazione. La parte acquirente ha prestato un' usuale garanzia bancaria».
I proventi netti del Gruppo Ifil saranno superiori a 500 milioni di euro, come convenuto tra Ifil e Auchan nel quadro della cessione delle attività tessili e del conseguente scioglimento della joint venture nata nel 1997.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione