Cerca

Rc-auto: 18enni pagano quadruplo 40enni

Le tariffe sono aumentate nel 2004 in media di 40 €. A fare i calcoli è il ministero delle Attività produttive, in base agli ultimi dati Isvap. Per un quarantenne alla guida di una 1,3 benzina, la polizza è circa 460 euro. Per i neopatentati si arriva ad oltre 1.900 euro. • Ania: incidenti 18enni più frequenti e gravi

ROMA - La corsa delle tariffe rc auto avrà anche subito un rallentamento, come annunciato recentemente dal ministro delle Attività produttive, Antonio Marzano, ma di certo non per tutti. Per alcuni il 2004 è stato anzi un anno da velocità massima, con accelerazioni da circuito di Formula 1. La categoria da sempre più tartassata, quella dei neopatentati, continua infatti ad essere presa di mira dalle assicurazioni, al punto che le tariffe destinate ai diciottenni sono aumentate nel corso del 2004 in media di 40 euro.
A fare i calcoli è lo stesso ministero che, in base agli ultimi dati dell'Isvap, sottolinea come per i giovani per la prima volta alle prese con il volante il costo delle polizze sia attualmente il quadruplo rispetto a quello pagato dagli automobilisti «virtuosi». Per un quarantenne maschio, assicurato con la formula bonus-malus, alla guida di una 1,3 benzina, la polizza si aggira al primo gennaio del 2005 sui 460 euro. Ma per i diciottenni si arriva ad oltre 1.900 euro. Gli assicurati di «vecchio pelo» hanno visto la loro polizza ridursi di 10 euro in media rispetto al gennaio del 2004, mentre per i novelli automobilisti l'incremento è stato di quasi 43 euro.
Nonostante l'impennata di neopatentati, il dato finale sull' andamento delle tariffe non mostra comunque aumenti particolari nel 2004, anno in cui, come spiegato nei giorni scorsi, le polizze hanno registrato incrementi nettamente inferiori all' inflazione. La spiegazione, affermano al ministero, è che i diciottenni sono solo una goccia nel mare degli assicurati. Rispetto al 40% rappresentato dai 40enni, i nuovi automobilisti sono «una percentuale irrilevante, statisticamente trascurabile», pari cioè al 5% del totale.
Per questa categoria, definita «minoritaria» e particolarmente a rischio, gli aumenti sono stati però ben superiori al carovita. Ed ovviamente differenziati da città a città. Il picco più alto nel 2004 è stato quello di Ancona (+4,6%), seguita da Reggio Calabria (+3,8%), Bari (+3,3%), Venezia (+2,8%) e Palermo (+2,5%). Sotto il tasso di inflazione del 2,2% invece Napoli (+1,9%), Bologna (+1,7%), Firenze (+1,6%) e Roma (+1,2%). Unica città in controtendenza Trento, dove il costo delle polizze è addirittura diminuito, anche se di un lieve 0,4%.
Ecco riassunti i costi medi affrontati per l'assicurazione rc auto dai 40enni e dai 18enni al primo gennaio 2004 e all'inizio del 2005.

Classe d'età-gennaio 2004-gennaio 2005

40enni 469,60 458,90
18enni 1.914,30 1.956,10

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400