Cerca

Agroalimentare - Nasce il consorzio «naturalmente Puglia»

E' uno dei primi Contratti di Programma della filiera finanziati dal Por Puglia. Previsti investimenti per 90 milioni di euro nei comparti olio, vino, carni, ortofrutta
Si chiama «Naturalmente Puglia» il nuovo Consorzio di aziende agroalimentari pugliesi che si è costituito ieri sera per iniziativa dell'Associazione degli Industriali di Bari e della Confagricoltura di Bari, con il coordinamento progettuale di Ernst & Young.
Oltre all'Associazione degli Industriali di Bari e alla Confagricoltura di Bari, fanno parte della società consortile 28 imprese pugliesi di vari comparti agroalimentari: dalla produzione di olio a quella del vino, dall'ortofrutta alla lavorazione delle carni.

Attraverso il Consorzio "Naturalmente Puglia" le imprese della filiera agroalimentare realizzeranno programmi di investimento per circa 90 milioni di euro e la società consortile svilupperà un programma di ricerca rivolto allo sviluppo di nuove tecnologie per il miglioramento del rapporto tra produzioni agricole e trasformazione industriale.
Gli investimenti mireranno al miglioramento della qualità, della tracciabilità dei prodotti e delle tecniche di trasformazione, di conservazione e di packaging.

Gli investimenti aziendali e il programma di ricerca sono stati ammessi dalla Regione Puglia (con la co-valutazione del Ministero delle Attività produttive) alle agevolazioni della misura 4.18 Contratti di Programma del POR Puglia. La Regione ha così mostrato attenzione per un'iniziativa innovativa che contribuirà allo sviluppo dell'agroalimentare.
Il Consorzio «Naturalmente Puglia» è uno dei primi esempi di Contratto di Programma di filiera nel settore agroalimentare della nostra regione oltre che uno dei primi casi di aggregazione di più comparti produttivi agroalimentari e di più associazioni di categoria.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400