Cerca

Via libera dei CdA: Telecom incorpora Tim

Il rapporto di concambio sarà soddisfatto attraverso un aumento di capitale per 1.382.035.032,40 euro massimi attraverso l'emissione di 2.221.061.254 nuove azioni ordinarie e 291.729.714 nuove azioni di risparmio
ROMA - Via libera alla fusione per incorporazione di Tim in Telecom dai cda delle rispettive società. E' quanto si legge in una nota ufficiale del gruppo.
Il cda di Telecom ha inoltre accettato di acquistare il minor quantitativo di azioni di risparmio Tim portate in adesione, rispetto alla soglia originariamente fissata.
SOCIETA' PUNTANO A FUSIONE EFFICACE ENTRO FINE GIUGNO
Telecom e Tim puntano a completare la fusione «il prima possibile e, segnatamente, a fare sì che l'efficacia della stessa intervenga entro la fine del mese di giugno 2005».
Il cda di Telecom, prosegue la nota, ha «valutato positivamente» il risultato dell'opa chiusa il 21 gennaio scorso. All'offerta hanno aderito 2.639.179.970 azioni ordinarie (pari al 31,3% del capitale ordinario di Tim e al 107,4% delle azioni ordinarie oggetto dell'Opa) e 8.454.877 azioni di risparmio (il 6,4% del capitale di risparmio e dell'offerta). Questi dati, spiega il comunicato, dimostrano «l'apprezzamento del mercato nei confronti dell'operazione» e consentono a Telecom, grazie alle opzioni (per 21 milioni di titoli di risparmio) e a contratti di prestito titoli (per 37 milioni di azioni), di avere la disponibilità in occasione dell'assemblea degli azionisti di risparmio di circa il 50,3% dei voti della categoria. Il progetto di fusione conferma i rapporti di concambio previsti dal progetto di riorganizzazione: 1,73 azioni ordinarie Telecom Italia del valore nominale di 0,55 euro per ogni azione ordinaria Tim da 0,06 euro e 2,36% azioni di risparmio Telecom Italia del valore nominale di 0,55 euro per azione di risparmio Tim da 0,06 euro.
La fusione, si legge ancora nel comunicato, verrà attuata mediante annullamento senza concambio delle azioni ordinarie proprie detenute da Tim, annullamento senza concambio delle azioni ordinarie e di risparmio di Tim detenute da Telecom Italia alla data di efficacia della fusione, annullamento con concambio delle azioni ordinarie di risparmio Tim in circolazione alla data di efficacia della fusione.
Il rapporto di concambio sarà soddisfatto attraverso un aumento di capitale per 1.382.035.032,40 euro massimi attraverso l'emissione di 2.221.061.254 nuove azioni ordinarie e 291.729.714 nuove azioni di risparmio, tutte del valore nominale di 0,55 euro.
TRONCHETTI, OPERAZIONE ANDATA BENE NELL'INTERESSE DI TUTTI GLI AZIONISTI
«Tutto come previsto, non cambia nulla rispetto al progetto originario. Nell'interesse di tutti gli azionisti, l'operazione è andata bene». Lo ha detto il presidente di Telecom, Marco Tronchetti Provera, lasciando il Cda di Tim.
«Il prossimo appuntamento ora è l'assemblea», ha aggiunto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400