Cerca

Inps - Il pagamento dei contributi alle colf

Lunedì 10 gennaio scadrà il termine di pagamento dei contributi relativi al 4° trimestre 2004 (periodo ottobre - dicembre) da versare all'INPS per le colf e gli altri lavoratori domestici
Lunedì 10 gennaio scadrà il termine di pagamento dei contributi relativi al 4° trimestre 2004 (periodo ottobre - dicembre) da versare all'INPS per le colf e gli altri lavoratori domestici.
Nella tabella sono riportati gli importi orari da utilizzare per il calcolo della contribuzione dovuta in rapporto al numero delle ore lavorate nel corso del trimestre e alla retribuzione corrisposta alla colf.
I rapporti di lavoro domestico, ai fini contributivi, si distinguono in due tipi: rapporti di durata compresa entro le 24 ore settimanali e rapporti di durata superiore alle 24 ore settimanali. Mentre per i primi è dovuta una contribuzione oraria di maggior importo, per quelli compresi tra le 25 e le 60 ore settimanali la contribuzione è d'importo ridotto. Nella tabella sono indicati, in riferimento delle retribuzioni effettive orarie (comprensive, cioè, anche della quota di 13^ e delle indennità di vitto e alloggio eventualmente spettanti) corrisposte alla colf, i contributi da versare per ogni ora retribuita.
Il calcolo della retribuzione.
Per i rapporti di lavoro di durata non superiore alle 24 ore settimanali, la contribuzione deve essere calcolata, con riferimento alle 3 diverse fasce di retribuzione effettiva corrisposta al lavoratore o alla lavoratrice domestica, moltiplicando il numero delle ore retribuite per il contributo orario riportato nella tabella. Da 25 a 60 ore di lavoro settimanali, invece, quale che sia l'importo orario della retribuzione effettiva corrisposta al collaboratore familiare, si pagheranno sempre 0,90 € l'ora. Nella compilazione dei moduli di pagamento in conto corrente postale forniti dall'INPS, andrà in tutti i casi indicata sempre la retribuzione oraria realmente corrisposta alla colf.
Per beneficiare dello "sconto" contributivo, le ore lavorate nel corso della settimana, se superiori a 24, dovranno essere state tutte effettuate presso uno stesso datore di lavoro. Se invece nel corso di uno stesso bimestre la prestazione lavorativa è a volte superiore alle 24 ore settimanali e a volte inferiore alle 25, variando gli importi della contribuzione oraria, occorrerà effettuare calcoli distinti e versare al contribuzione con due bollettini: uno per i contributi calcolati in base alle corrispondenti fasce di retribuzione oraria e uno per quelli calcolati in base all'importo fisso.
Se, tra datore di lavoro e lavoratore o lavoratrice domestica esistono rapporti di parentela entro il 3° grado e vi è convivenza è dovuta una contribuzione d'importo ulteriormente ridotto.
Adolfo de Mattia

RETRIBUZIONI ORARIE EFFETTIVE - CONTRIBUTO ORARIO
FINO A € 6,46 - € 1,24 (0,27)
DA € 6,46 A € 7,88 - € 1,40 (0,30)
OLTRE € 7,88 - € 1,71 (0,37)
PER ORARI SUPERIORI ALLE 24 ORE SETTIMANALI - € 0,90 (0,20)
(La cifra tra parentesi indica la quota a carico della colf)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400