Cerca

L'aumento delle pensioni per il 2005

Sono state aumentate dell'1,9% le pensioni dell'INPS, dello Stato, degli Enti Locali, ecc., secondo quanto stabilito in via previsionale dal Decreto Ministeriale 20 novembre 2004
Sono state aumentate dell'1,9% per il 2005 le pensioni dell'INPS, dello Stato, degli Enti Locali, ecc., secondo quanto stabilito in via previsionale dal Decreto Ministeriale 20 novembre 2004. Eventuali scostamenti tra la percentuale prevista e la variazione effettiva del costo-vita, che verrà rilevata dall'ISTAT, comporteranno eventuali conguagli in dare o in avere in occasione della "perequazione" delle pensioni del 2006.

Pensioni minime.
L'importo delle pensioni minime spettanti ai lavoratori autonomi e ai lavoratori dipendenti è stato rideterminato dall'INPS, a decorrere dal primo gennaio di quest'anno, in € 420,02 mensili per 13 mensilità (pari a € 5.460,26 all'anno).
Pensioni assistenziali.
In applicazione della stessa percentuale d'aumento, gli assegni vitalizi sono stati ricalcolati in € 239,40 mensili (€ 3.112,20 annui); gli assegni sociali, spettanti ai cittadini sprovvisti di reddito al compimento del 65° anno d'età, sono stati portati ad € 374,97 mensili (pari a € 4.874 annui) ed infine, le pensioni sociali ad € 309,02 mensili (pari a 4.017,26 Euro annui).
Pensioni superiori al minimo.
In applicazione della Legge Finanziaria per il 2000 (Legge n° 388/2000) la percentuale di aumento per "perequazione automatica" deve essere calcolata, per intero, sugli importi di pensione che non superano di 3 volte il trattamento minimo di pensione in pagamento nell'anno precedente; in misura pari al 90%, sulle fasce di pensione comprese tra 3 e 5 volte il minimo di pensione e al 75%, sulle fasce di pensione superiori al 5 volte il trattamento minimo
La percentuale del 1,9% è stata pertanto applicata solo sugli importi di pensione che non superano i 1.236,54 Euro mensili; sulle "fasce" di pensione comprese tra 1.236,54 e 2.060,90 Euro mensili la percentuale di aumento applicata si è ridotta all'1,71% (90% dell1,9%) ed è stata infine applicata in misura pari all'1,425% sugli importi di pensione superiori ad Euro 2.060,90.

Adolfo de Mattia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400