Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 14:17

Puglia, accordo di programma per settore mobile

Si tratta del secondo accordo di programma di politica industriale varato nella regione per il consolidamento del settore dopo quello sul tessile-abbigliamento-calzaturiero (tac)
BARI - Un accordo di programma per il consolidamento del settore del mobile che in Puglia ha 11.000 addetti è stato siglato stamani dal presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto, e dai rappresentanti delle organizzazioni sindacali e delle associazioni di categoria dell' industria e dell' artigianato. E' questo, dopo quello sul settore tessile-abbigliamento-calzaturiero (tac), il secondo accordo di programma di politica industriale che viene varato in Puglia.
Le linee strategiche sostanzialmente individuate nell'accordo sono cinque: sostegno agli investimenti ed alla struttura economico-finanziaria delle imprese; sostegno alla commercializzazione e all'internazionalizzazione; sostegno all'innovazione e alla ricerca; alla formazione e alla riqualificazione; agli interventi per il completamento della rete infrastrutturale.
Il settore - è stato sottolineato - in Puglia non è in crisi ma «va riposizionato nel mercato nazionale e internazionale puntando sulla qualità e sulla competitività».
Il presidente della Regione Puglia ha reso noto che «è confermata la sinergia già avviata con la Basilicata e, insieme con il presidente Bubbico è stato già chiesto un incontro con il ministro all' Industria, Marzano, affinchè i problemi, interregionali, esistenti nel settore siano esaminati in un incontro con il governo che si terrà a breve».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione