Cerca

Lunedì 23 Aprile 2018 | 19:40

Confindustria: «Siamo fuori dalla stagnazione, ma...»

... le incertezze crescono e alimentano i rischi di cedimento economico. Non è positivo lo scenario macroeconomico contenuto nell'ultimo Rapporto previsionale del Centro studi di Confindustria. Dal caro petrolio la frenata alla crescita. I segnali di miglioramento ci sono, anche se deboli e rischiano di non essere efficaci • L'occupazione rallenta in Italia
• Montezemolo: «E' la fase più critica dal Dopoguerra»
ROMA - «Siamo fuori dalla stagnazione ma crescono incertezze e rischi di cedimento». E' lo scenario macroeconomico contenuto nell'ultimo Rapporto previsionale del Centro studi di Confindustria.
«La ripresa dell'anno in corso - si legge - ha fatto riguadagnare fiato all'economia italiana dopo la pesante stagnazione dei due anni precedenti. Ma un solo dato è certo in prospettiva: aumenta l'incertezza e crescono i rischi di cedimento». Dopo un buon terzo trimestre, spiegano gli industriali, «la decelerazione dell'attività produttiva dovrebbe farsi evidente già a partire dal quarto trimestre».

Dopo essersi ripresa dalla stagnazione, la crescita dell'economia italiana non dovrebbe andare «oltre i livelli modesti e precari del presente, avendo già urtato contro il soffitto basso e stretto che ne condiziona lo sviluppo»: tradotto in numeri Confindustria prevede che il Pil crescerà dell'1,4% nel 2005 e dell'1,5% nel 2006.

DAL CARO PETROLIO FRENATA ALLA CRESCITA - Confindustria imputa al caro petrolio la frenata dell'economia mondiale. Nel rapporto si afferma che «la prevista decelerazione della ripresa ciclica si sta dimostrando più pronunciata di quanto fosse atteso soprattutto a causa dei rincari petroliferi». Certamente «l'impatto negativo dell'aumento del prezzo del petrolio sulla crescita non può essere paragonato a quelli degli shock degli anni settanta perché oggi il valore delle quotazioni petrolifere in termini reali è più basso e la dipendenza dal consumo di petrolio dei Paesi importatori è minore». E tuttavia l'effetto sulla economia reale «non è trascurabile». Un aumento del prezzo del petrolio di dieci dollari al barile «ridurrebbe il Pil mondiale di circa mezzo punto percentuale nell'arco di due anni» e «una analoga contrazione si registrerebbe anche per l'Italia».
Per quanto riguarda il prezzo del petrolio «un trend speculativo e di rischio continua a persistere» anche se «effettive carenze della produzione mondiale non si sono finora avute e non dovrebbero prodursi nemmeno nel 2005». A condizione che si attutiscano le speculazioni, il CSC stima che le quotazioni potrebbero quindi scendere verso un livello di equilibrio: in media nel 2004 il brent si attesterebbe a 38,1 dollari al barile e solo a partire dalla metà del 2005 si avvierebbe una riduzione delle quotazioni verso i 35 dollari a fine anno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

A Tronchetti 'Aquila Atzeca' messicana

A Tronchetti 'Aquila Atzeca' messicana

 
Spread Btp chiude in calo a 115 punti

Spread Btp chiude in calo a 115 punti

 
Antitrust: multa 4,4 milioni a Fastweb

Antitrust: multa 4,4 milioni a Fastweb

 
Apple: indagine Ue su acquisto Shazam

Apple: indagine Ue su acquisto Shazam

 
Apple: indagine Ue su acquisto Shazam

Apple: indagine Ue su acquisto Shazam

 
Fitch,ottimismo su Npl dopo mossa Intesa

Fitch,ottimismo su Npl dopo mossa Intesa

 
Borsa: Wall Street apre in rialzo

Borsa: Wall Street apre in rialzo

 
Alitalia: meno in cassa integrazione

Alitalia: meno in cassa integrazione

 

MEDIAGALLERY

Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

 
Lecce, bullismo a scuola

Lecce, bullismo a scuola

 
L'inseguimento in mare dello scafista con una tonnellata di droga al largo delle coste salentine

L'inseguimento in mare dello scafista con una tonnellata di droga al largo coste salentine

 
La commessa della gioielleria veneta aggredita e sequestrata dai rapinatori brindisini

La commessa della gioielleria veneta aggredita e sequestrata dai rapinatori brindisini

 
Calabria, assalto al caveau: polizia arresta componenti banda

Calabria, assalto al caveau: polizia arresta componenti banda

 
Puglia, Papa Francesco ad Alessano

Puglia, Papa Francesco ad Alessano

 
Papa Francesco celebra messa a Molfetta

Papa Francesco celebra messa a Molfetta

 
Papa Francesco

Papa Francesco da Alessano a Molfetta: tappe sui luoghi di don Tonino Bello

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Coree: diretta tv e cena ufficiale per summit Moon-Kim

Coree: diretta tv e cena ufficiale per summit Moon-Kim

 
Italia TV
Quirinale, a Fico il mandato per verifica maggioranza M5s-Pd

Quirinale, a Fico il mandato per verifica maggioranza M5s-Pd

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 15

Ansatg delle ore 15

 
Spettacolo TV
Teatro: Cirilli in scena a Roma con #TaleEQualeAMe Again

Teatro: Cirilli in scena a Roma con #TaleEQualeAMe Again

 
Economia TV
Cresce forbice sociale, a piu' poveri solo 1,8% redditi

Cresce forbice sociale, a piu' poveri solo 1,8% redditi

 
Meteo TV
Previsioni meteo per martedi', 24 aprile 2018

Previsioni meteo per martedi', 24 aprile 2018

 
Calcio TV
Serie A, Napoli batte Juve a Torino e riapre campionato

Serie A, Napoli batte Juve a Torino e riapre campionato

 
Sport TV
Motogp, oggi le libere ad Austin

Motogp, oggi le libere ad Austin