Cerca

Confindustria e sindacati: «Parliamo del Sud»

Una lettera al presidente del Consiglio a chiedere un incontro urgente per illustrare le proposte di imprese e sindacati sul Mezzogiorno e verificare la possibilità di inserirle all'interno dei provvedimenti legati alla Finanziaria
• Il ministro delle Politiche Agricole, Gianni Alemanno: «Ascoltare le parti sociali»
ROMA - Un «incontro urgente» col premier per illustrare le proposte di imprese e sindacati sul Mezzogiorno e verificare la possibilità di inserirle all'interno dei provvedimenti legati alla Finanziaria. A chiederlo sono Confindustria e sindacati in una lettera al presidente del consiglio, Silvio Berlusconi, che sarà inviata a Palazzo Chigi nelle prossime ore.
In calce alla missiva le firme di tutte le organizzazioni sindacali e imprenditoriali che il 2 novembre scorso hanno firmato l'accordo sul Sud. Accordo che è stato allegato alla lettera destinata al premier.

«Il due novembre scorso - si legge nella lettera a Berlusconi - 17 organizzazioni in rappresentanza delle imprese e dei lavoratori hanno sottoscritto l'accordo che le alleghiamo, contenente proposte di merito finalizzate alla crescita dell'economia e dell'occupazione del Mezzogiorno. Si tratta di un tema di grandissima rilevanza, che le organizzazioni imprenditoriali e sindacali pongono al centro della strategia di sviluppo di tutto il Paese e sul quale è tornato, nei giorni scorsi, lo stesso Presidente della Repubblica».
«Riteniamo dunque opportuno un confronto su tali proposte - prosegue la missiva - al fine di poterle illustrare il loro contenuto e di verificare la possibilità di inserire alcune di esse già all'interno dei prossimi provvedimenti. Per tale motivo, le chiediamo un incontro urgente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400