Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 19:03

Agevolazioni per i contratti di formazione e lavoro

Due scadenze riguardano, questo mese, i datori di lavoro interessati ad accedere ai benefici contributivi previsti per le aziende che stipulano contratti di formazione e lavoro
Agevolazioni per i contratti di formazione e lavoro
Due scadenze riguardano, questo mese, i datori di lavoro interessati ad accedere ai benefici contributivi previsti per le aziende che stipulano contratti di formazione e lavoro.
Infatti, in base al disposto del decreto legislativo n. 251/2004, le richieste di riduzioni contributive devono essere presentate all'INPS entro 30 giorni, a decorrere dal 26 ottobre 2004, data d'entrata in vigore del decreto, per le assunzioni avvenute in data antecedente, ed entro 30 giorni dalla stipula del contratto, per quelle avvenute successivamente.
Le scadenze
Il 24 novembre prossimo sarà perciò l'ultimo giorno utile per l'inoltro delle domande riferite ad assunzioni avvenute prima del 26 ottobre scorso, mentre il 30 novembre, scadrà il termine per la presentazione delle domande relative ad assunzioni avvenute tra il 26 ed il 31 ottobre scorsi.
La modulistica
Per venire facilitare gli adempimenti dei datori di lavoro, l'INPS ha predisposto un apposito modulo (art. 14 del Decreto Legislativo 251/2004) per la richiesta dei benefici previsti dalla normativa in vigore prima dell'emanazione del Decreto n. 276/2003.
Le domande d'ammissione alle agevolazioni contributive dovranno pertanto essere redatte utilizzando il modello in questione che può essere prelevato dal sito Internet dell'Istituto (all'indirizzo www.inps.it, sezione " le aziende, i consulenti e i professionisti") e compilato direttamente. Ad ogni richiesta dovrà, inoltre, essere obbligatoriamente allegata copia dell'autorizzazione dei relativi progetti.
Al fine di semplificare ed accelerare la definizione delle richieste, le domande dovranno essere presentate direttamente alle competenti sedi dell'Istituto; ciò anche al fine della tempestiva compilazione della graduatoria dei contratti per i quali sono richieste le riduzioni contributive e della conseguente ammissione ai benefici dei datori di lavoro aventi titolo.
La compilazione delle domande
Secondo le indicazioni fornite dall'INPS, ogni datore di lavoro dovrà predisporre una domanda per ogni autorizzazione ottenuta. Quanto alla compilazione dei modelli, è necessario indicare negli appositi campi la data dell'autorizzazione e il numero dei soggetti autorizzati; inoltre, con riguardo alla singola autorizzazione cui il modello si riferisce, si dovranno obbligatoriamente indicare le date di stipula dei contratti ed il loro numero, pena l'invalidazione della domanda.
Ai fini dei riconoscimento delle priorità nella concessione delle agevolazioni contributive sarà, inoltre, necessario indicare se i contratti stipulati appartengono o meno all'ambito dei patti territoriali o a quello dei contratti d'area e in tale seconda ipotesi, indicarne, nel successivo "campo" del modello, il numero.
Poiché il modulo di domanda è stato predisposto per sei diverse date di stipula dei contratti, quando in riferimento alla stessa autorizzazione le date di stipula sono più di sei, occorrerà compilare più moduli e nel caso in cui vi siano soggetti che rientrano nell'ambito dei contratti d'area o dei patti territoriali, bisognerà indicare la denominazione degli stessi.
Infine, la prevista dichiarazione di responsabilità, per ogni singolo modello presentato all'INPS, dovrà recare i dati anagrafici del titolare dell'azienda o del suo legale rappresentante e dovrà essere datata e firmata dagli stessi.
Adolfo de Mattia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione