Cerca

Natuzzi, calano fatturato e utili

Costante il rallentamento del flusso ordini anche per il persistente apprezzamento dell'euro nei confronti del dollaro. Ma ci sono spese per l'apertura di negozi e gallerie
SANTERAMO IN COLLE (BARI) - Nel terzo trimestre il fatturato consolidato di Natuzzi - leader mondiale nel settore dei divani in pelle - è diminuito del 4,8% a euro 165,5 milioni, rispetto a euro 173,9 milioni registrati nello stesso periodo del 2003. Lo rende noto l'azienda in un comunicato. L'utile netto nel trimestre è diminuito del 20% (5,6 milioni di euro rispetto ai 7 dello scorso anno). L'utile per azione (adr) si è attestato a euro 0,10. L'utile netto nei primi nove mesi del 2004 è stato pari a euro 27,7 milioni, in diminuzione del 17,8% rispetto a euro 33,7 milioni del 2003.
Nel trimestre l'utile lordo industriale è diminuito del 5,1% a euro 57,6 milioni rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il margine lordo industriale ha subito una leggera flessione passando dal 34,9% del terzo trimestre 2003 al 34,8% del terzo trimestre di quest'anno. L'utile operativo è diminuito del 37,4% a euro 6,7 milioni. Nei primi nove mesi del 2004, il flusso di cassa operativo è quasi triplicato attestandosi a 70 milioni di euro. Il cash flow operativo per azione (adr) nei primi nove mesi è stato pari a euro 1,28 rispetto a euro 0,44 registrati nel 2003.
Nel terzo trimestre, in particolare, le vendite nette di mobili imbottiti, hanno raggiunto euro 147,1 milioni, registrando una diminuzione dello 0,4%.
Le altre vendite (principalmente complementi d'arredo e accessori, materie prime e semilavorati) sono diminuite del 29,8% a euro 18,4 milioni. «Nonostante il terzo trimestre 2004 sia stato caratterizzato da un domanda debole, dal persistente apprezzamento dell'euro nei confronti del dollaro e da un costante rallentamento del flusso ordini - commenta il presidente ed amministratore delegato, Pasquale Natuzzi - le vendite nette di imbottiti si sono mantenute sostanzialmente stabili». «La redditività - aggiunge - ha continuato a risentire degli effetti registrati nei due trimestri precedenti: forte apprezzamento dell'euro nei confronti del dollaro, maggiori spese di vendita derivanti dalle aperture di negozi e gallerie Natuzzi e investimenti a sostegno del brand Natuzzi. L'attuale scenario economico continua ad essere caratterizzato da incertezze dovute alla domanda debole e al continuo apprezzamento dell'euro sul dollaro americano».
«Nel 2005 - conclude Natuzzi - il nostro impegno sarà orientato a conseguire una crescita delle vendite in volumi intorno al 5% e un margine netto nell'area del 5% a condizione che l'attuale scenario di mercato e la congiuntura negativa sui cambi non peggiorino ulteriormente».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400