Cerca

Petrolio nuovo record

I contratti con consegna a dicembre, in nottata, hanno raggiunto a New York i 55,57 dollari al barile, 7 centesimi in più rispetto al record di venerdì scorso. Anche il Brent segna un nuovo massimo assoluto, a 51,90 dollari al barile (future dicembre).
La causa del rialzo sono i timori per la situazione in Norvegia, che è il terzo esportatore mondiale, dove uno sciopero rischia di bloccare la produzione a partire dalla metà di novembre
ROMA - Continua la corsa del petrolio. I contratti con consegna a dicembre, in nottata, hanno raggiunto a New York i 55,57 dollari al barile, 7 centesimi in più rispetto al record di venerdì scorso.
A pesare sulle quotazioni sono oggi i timori per la situazione in Norvegia, terzo esportatore mondiale, dove uno sciopero rischia di bloccare la produzione a partire dalla metà di novembre.
E' su livelli record anche il Brent che segna un nuovo massimo assoluto, a 51,90 dollari al barile (future dicembre). Il petrolio del Mare del Nord registra un livello più alto rispetto al record di venerdì (51,55).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400