Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 21:38

Il centro Italia traina l'export nazionale

Secondo i dati Istat nel primo semestre 2004, l'Italia centrale ha registrato un balzo del 7,5%, quando nel complesso l'export è salito del 5,7% rispetto a un anno prima • Puglia regione capofila con +14%
ROMA - Il centro Italia trascina l'export italiano. Secondo i dati Istat sulle esportazioni delle regioni, nel primo semestre 2004, quando nel complesso l'export è salito del 5,7% rispetto a un anno prima, l'Italia centrale ha registrato un balzo del 7,5%. Sono rimasti indietro il Nord-Est (+7,1%), l'Italia meridionale (+6,2%) e le regioni del Nord-Ovest (+4,5%), mentre le Isole, fanalino di coda, registrano un calo del -2,7%.

A livello congiunturale - fa sapere l'Istat in un comunicato - nel secondo trimestre 2004 le esportazioni sono invece aumentate di più nel Nord-Est (+5,7%), seguito dal Nord-Ovest (+4,2%), dal Centro (+3,9%) e dal Sud e Isole (+1,3%).
«L'analisi per regione - spiega l'istituto di statistica - mostra rilevanti differenziazioni nelle performance delle esportazioni, fra le regioni che hanno fatto registrare i maggiori aumenti percentuali delle esportazioni fra i primi sei mesi del 2003 e del 2004 vi sono da citare, oltre alla Valle d'Aosta (+20,6%) e la Calabria (+16,7%), che comunque rappresentano quote dell'export pari o inferiori allo 0,2%, la Puglia (+14%), le Marche (+11,8%) e il Friuli-Venezia Giulia (+10,9%).

Dal lato opposto, diminuzioni delle esportazioni si sono registrate per la Sardegna (-11%), la Liguria (-2,7%), il Molise (-0,8%) e la Campania (-0,4%). Nei primi sei mesi dell'anno la quota delle esportazioni sul totale è stata comunque maggiore per il Nord-Ovest (41,5%) e il Nord-Est (31,6%), seguiti dal Centro (16,1%) e dal Sud (7,7%) e dalle Isole (2,8%).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione