Cerca

Giovedì 19 Aprile 2018 | 13:31

Continua la corsa del caro-mattone

Aumento a due cifre dei mutui ipotecari che hanno superato a giugno i 163 miliardi di euro. Rispetto ai 136 dello stesso mese del 2003
ROMA - La casa continua ad essere il bene rifugio preferito degli italiani che non sembrano essere spaventati dal caro-mattone e preferiscono accendere un mutuo piuttosto che pagare l'affitto e trovarsi magari dopo anni con le mani vuote.
In base a un copione che si ripete ininterrottamente da ormai più di un anno, Bankitalia rileva l'ennesimo aumento a due cifre dei mutui ipotecari (quelli oltre i 5 anni) che hanno superato a giugno i 163 miliardi di euro. Rispetto ai 136 miliardi dello stesso mese del 2003, l'incremento è del 19,7%. Ed anche rispetto a maggio scorso l'aumento è di poco inferiore ai 3 miliardi.
A dare una nuova spinta al rialzo dei mutui casa, oltre alla tradizionale passione degli italiani per il mattone, gioca anche il basso costo del denaro che a giugno ha registrato un'ulteriore limatura dei tassi applicati alle nuove operazioni per l'acquisto di case, passati dal 5,11% di giugno 2003 al 4,49%. Rispetto a gennaio 2003 (5,48%) il denaro per chi ha deciso di accendere un mutuo costa esattamente un punto percentuale in meno.
Se da un lato l'investimento immobiliare si conferma quindi una delle direttrici principali del risparmio delle famiglie italiane, dall'altro aumenta anche il ricorso al credito al consumo, con un andamento più lento rispetto ai mutui ma comunque costante. Sempre secondo Bankitalia, i prestiti tra 1 e 5 anni per il credito al consumo hanno toccato infatti a giugno quota 24,140 miliardi di euro contro i 21,994 miliardi di giugno 2003 (+9,7%).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Inail: al via Bando ISI 2017 da 249 mln

Inail: al via Bando ISI 2017 da 249 mln

 
Elliott, Vivendi non conta più di noi

Elliott, Vivendi non conta più di noi

 
Costruzioni, a febbraio produzione -3,6%

Costruzioni, a febbraio produzione -3,6%

 
Borsa: Milano apre a +0,03%

Borsa: Milano apre a +0,03%

 
Petrolio:prezzo sale vicino a 69 dollari

Petrolio:prezzo sale vicino a 69 dollari

 
Petrolio chiude in rialzo a 68,4 dollari

Petrolio chiude in rialzo a 68,4 dollari

 
Fed: prospettive positive ma timori dazi

Fed: prospettive positive ma timori dazi

 
Todini, su pmi e finanza donne al passo

Todini, su pmi e finanza donne al passo

 

MEDIAGALLERY

Blitz notturno nella città vecchia: 21 arresti

Blitz notturno nella città vecchia: 21 arresti

 
Tentata estorsione, fermati  avvocato e maresciallo Gdf

Tentata estorsione, fermati
avvocato e maresciallo Gdf

 
Tre arresti nel Foggianoper una serie di rapine e furti

Tre arresti nel Foggiano
per una serie di rapine e furti

 
Rapina ed estorsione ad Andria arrestati minori di 16 e 17 anni

Rapina ed estorsione ad Andria, arrestati minori di 16 e 17 anni

 
Barletta, in giro uomo armato di pistola

Barletta, in giro uomo armato di pistola

 
Bari, incendio in palazzina nel quartiere Poggiofranco

Bari, incendio in palazzina nel quartiere Poggiofranco

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Neo artificiale diventa spia dei tumori

Neo artificiale diventa spia dei tumori

 
Economia TV
Portabilita' Rc auto per coppie di fatto

Portabilita' Rc auto per coppie di fatto

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 12

Ansatg delle ore 12

 
Calcio TV
E Simy fa Ronaldo

E Simy fa Ronaldo

 
Meteo TV
Previsioni meteo per giovedi', 19 aprile 2018

Previsioni meteo per giovedi', 19 aprile 2018

 
Italia TV
Colpo alla rete di Messina Denaro

Colpo alla rete di Messina Denaro

 
Spettacolo TV
Il narcos piu' famoso

Il narcos piu' famoso