Cerca

Lunedì 23 Ottobre 2017 | 02:50

Via dall'industria 23.000 lavoratori

Lo rileva l'Istat precisando che (rispetto ad aprile 2003) nelle grandi imprese dell'industria il calo tendenziale è stato del 3%. Nei servizi un incremento di 7 mila unità
ROMA - L'occupazione nelle grandi imprese è diminuita dello 0,9% in termini tendenziali (-1,4% al netto della cig): complessivamente si è quindi registrata una riduzione di circa 16 mila posizioni lavorative dipendenti rispetto ad aprile 2003. Lo rileva l'Istat precisando che nelle grandi imprese dell'industria il calo tendenziale è stato del 3%, con una perdita di 23 mila posizioni lavorative, mentre nei servizi, con un aumento percentuale su base annua dello 0,6% (sempre al lordo della cig) la variazione delle posizioni lavorative ha segnato un incremento di 7 mila unità.
Complessivamente nei primi 4 mesi dell'anno l'occupazione nelle grandi imprese (industria e servizi) ha subito un calo dello 0,9% al lordo della cig e dell'1,2% al netto.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione