Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 12:29

Vino di Puglia e prosciutto crudo, matrimonio doc

Grazie al progetto «SudNord-NordSud» di Italia Lavoro, due realtà distanti per provenienza, ma vicine nella tradizione, porteranno avanti un progetto di formazione e riqualificazione del personale interno delle due aziende
BARI - Un'ottima fetta di prosciutto crudo, accompagnata da un amabile bicchiere di vino rosso: un gemellaggio più che un matrimonio gastronomico quello che si realizzerà a Canosa, nell'mabito del progetto «SudNord-NordSud», il progetto del ministero del Welfare realizzato da Italia Lavoro per governare la mobilità territoriale di lavoratori e imprese.
Ad organizzare l'incontro nella piazza centrale di Canosa, mercoledì 30 alle 19.30, è il Consorzio per la tutela del vino doc «Rosso Canosa», che nel corso della visita in città di una delegazione del consorzio del prosciutto San Daniele, ha previsto una degustazione di questi due prodotti agroalimentari: il prosciutto San Daniele ed il vino doc «Rosso Canosa».
«Grazie al progetto "SudNord-NordSud" di Italia Lavoro, due realtà distanti per provenienza, ma vicine nella tradizione, come quella del consorzio del vino rosso doc di Canosa e quella del famoso prosciutto crudo San Daniele, hanno trovato un linguaggio e obiettivi comuni» ha commentato l'economista on. Nicola Rossi che presiede il consorzio «Vino Rosso Doc» di Canosa, in provincia di Bari, una delle aziende coinvolte da «SudNord-NordSud»
Al centro dell'accordo, un programma per la riqualificazione di figure professionali del settore marketing-commerciale nel campo dell'industria agroalimentare e una serie di gemellaggi tra le aziende del comparto.
Il consorzio friulano del prosciutto «San Daniele» ha già identificato il proprio fabbisogno di manodopera, definendo i profili che dovranno essere coperti dai giovani lavoratori pugliesi disponibili a trasferirsi in provincia di Udine. L'accordo prevede, poi, la prospettiva di un rientro nella regione di origine con un bagaglio di competenze acquisito.
Dal 29 giugno al primo luglio, infatti, una delegazione del consorzio di Udine e di rappresentanti dei centri per l'impiego verranno in visita a Canosa. Il nostro impegno, è quello di definire gli accordi sul numero di persone da coinvolgere, per le figure richieste, considerando le risorse finanziarie a disposizione. Tutto questo è stato possibile grazie all'assistenza tecnica di Italia Lavoro, che in questi mesi ha dimostrato grande attenzione alle nostre esigenze.
Previsto un incontro con il sindaco Francesco Ventola e la giunta comunale, la visita agli Ipogei Lagrasta, San Leucio e Palazzo Sinesi.
«Il nostro consorzio - ha sottolineato il presidente del consorzio per la tutela del vino doc Rosso Canosa, Nicola Rossi - ha già posto le basi, in una visita a San Daniele del Friuli, per una significativa collaborazione con il consorzio del prosciutto San Daniele».
Paolo Pinnelli

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione