Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 23:29

Marchionne amministratore delegato Fiat

Succede nella carica a Giuseppe Morchio che si era dimesso domenica scorsa. John Elkann è stato nominato presidente del comitato Nomine e Compensi del Lingotto
TORINO - Sergio Marchionne è il nuovo amministratore delegato Fiat. Lo ha nominato il consiglio di amministrazione presieduto da Luca Cordero di Montezemolo.
Italo-canadese, 52 anni, Marchionne succede nella carica a Giuseppe Morchio che si era dimesso domenica scorsa dopo le decisioni della famiglia Agnelli. Il nuovo amministratore delegato della Fiat, Sergio Marchionne, faceva già parte, come indipendente, del consiglio di amministrazione della Fiat dal maggio 2003.
Dal febbraio 2002 è amministratore delegato del Gruppo Sgs di Ginevra, azienda leader mondiale nei servizi di ispezione, verifica e certificazione. Nato nel 1952, ha doppia nazionalità, canadese ed italiana. Dal 1985 dottore commercialista e dal 1987 procuratore legale ed avvocato. In Canada ha svolto la prime esperienze professionali. Dal 1983 al 1985 esperto nell'area fiscale in Deloitte Touche. Dal 1985 al 1988 è stato, successivamente, controller di Gruppo e poi director dello Sviluppo aziendale presso il Lawson Mardon Group di Toronto. Nel 1989 e nel 1990 executive vice president della Glenex Industries. Dal 1990 al 1992 vice president per la Finanza e chief financial officer alla Acklands Limited. Sempre a Toronto, nel periodo tra il 1992 e il 1994 ha ricoperto, nell'ordine, la carica di vice president per lo Sviluppo legale ed aziendale, di chief financial officer e di segretario al Lawson Group, acquisito da Alusuisse Lonza nel 1994. Lo stesso Algroup di Zurigo, Svizzera, dove dal 1994 al 2000 è stato, successivamente, executive vice president per lo Sviluppo Aziendale, chief financial officer e poi amministratore delegato. In seguito ha guidato il Lonza Group Ltd, separatosi da Alusuisse Lonza, in veste di a.d. (2000-2001 e parte del 2002) prima e di presidente poi (2002).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione