Cerca

Sabato 23 Settembre 2017 | 09:37

Xylella, accolto solo un ricorso per sospendere abbattimenti

Xylella, accolto solo un ricorso per sospendere abbattimenti
BRINDISI – Il Tar del Lazio si è espresso con due ordinanze di segno opposto sulla richiesta di sospensiva del piano di contrasto al batterio Xylella Fastidiosa che colpisce gli ulivi, avanzata dagli agricoltori salentini. I giudici hanno accolto solo uno ricorso, quello formulato da un proprietario di Torchiarolo (Brindisi), e ne hanno rigettati circa 30 formulati sempre da olivicoltori di Torchiarolo e Trepuzzi (Lecce).

Questa decisione potrebbe comportare l’immediata ripresa dei tagli degli ulivi infetti e di quelli che si trovano nel raggio di 100 metri nei terreni per i quali i giudici amministrativi hanno rigettato le istanze di provvedimento cautelare. Restano sospesi gli abbattimenti nel solo fondo per il quale invece c'è stato accoglimento, ma "nella sola parte che riguarda le piante ospiti e che presentano sintomi indicativi della possibile infezione o sospettate di essere infette comprese nel raggio di 100 metri intorno alla pianta infetta" .

Lo staff del commissario straordinario Silletti sta valutando quali ulteriori provvedimenti disporre. L’udienza di merito per entrambi i procedimenti è stata fissata per il 16 dicembre prossimo, giorno in cui si discuteranno anche tutti gli altri ricorsi formulati in materia di Xylella.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione