Cerca

Venerdì 22 Settembre 2017 | 15:43

Xylella, per i danni dotazione di 21 milioni per il 2015 e il 2016

Xylella, per i danni dotazione di 21 milioni per il 2015 e il 2016
ROMA – Arriva una legge che punta a rilanciare l’agricoltura e a contrastare le crisi che stanno colpendo settori come il latte, l’olio e la pesca. Aiuti anche per le imprese nei territori colpiti dalle piogge alluvionali degli ultimi due anni e dalle infezioni fitosanitarie come la Xylella. E nell’ottica di una razionalizzazione delle strutture ministeriali viene soppressa l’ex Agensud.

Ad approvare il provvedimento è stata l’Aula del Senato, con voto per alzata di mano, dopo essere passato alla Camera a metà del mese scorso. «Mettiamo un altro tassello importante per il rilancio dell’agricoltura italiana», ha commentato il ministro delle Politiche agricole Maurizio Martina, non presente in Aula al momento della votazione, «siamo intervenuti su settori chiave con azioni che mirano alla tutela del reddito dei produttori».

Tra le misure principali del provvedimento, per quanto riguarda il latte via libera alla rateizzazione in tre anni senza interessi per le multe 2014-2015; per l’ultima campagna di produzione con il regime quote è ammessa la compensazione entro il 6% a favore delle aziende splafonatrici. Nei rapporti commerciali viene ribadita la necessità del contratto scritto per una durata di 12 mesi. È prevista una nuova disciplina delle organizzazioni interprofessionali per favorirne l'aggregazione. Col Piano Olivicolo sale a 32 milioni la dotazione del Fondo per arrivare ad una crescita del 25% della produzione.

Viene aumentata la dotazione del Fondo di solidarietà per le imprese non coperte da polizze assicurative agevolate colpite dalle alluvioni, come Puglia, Toscana e Liguria; aiuti anche contro le infezioni a varie colture, con priorità per i danni da Xylella con una dotazione di 21 milioni per il 2015 e il 2016.

Per la pesca viene finanziato il Fondo di Solidarietà con 2,25 milioni a sostegno delle imprese colpite da avversità atmosferiche. Modifiche anche in Agea, l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura; viene soppressa la gestione commissariale delle attività ex Agensud per trasferirle alle Direzioni del Mipaaf e garantire la realizzazione delle strutture irrigue. Nascono Commissioni Uniche Nazionali per garantire la trasparenza dei prezzi e viene rafforzato il contrasto alle pratiche sleali di mercato con segnalazioni all’Antitrust. Soddisfatto il capogruppo Pd in commissione Agricoltura della Camera, Nicodemo Oliverio, «un grande risultato della politica buona che serve a ridare fiducia agli italiani». Pollice verso invece dai senatori Giuseppe Ruvolo (Gal), «testo vuoto e dannoso per il settore» e da Paola Pelino vice capogruppo Fi, «ennesima occasione mancata dal Governo». Soddisfatte le organizzazioni agricole: se la Coldiretti sollecita misure di sostegno per gli olivicoltori colpiti dalla Xyella, la Cia chiede di attivarsi subito per i decreti attuativi; bene anche dalla Confagricoltura perplessa solo sulle norme per le Organizzazioni interprofessionali, e dall’Alleanza delle cooperative italiane, in particolare per l'apertura del Fondo di solidarietà anche alle imprese coop colpite dalle avversità climatiche. Assenti invece, secondo la Fai Cisl, le misure a favore dei lavoratori.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione