Cerca

Martedì 19 Settembre 2017 | 15:41

Lettera ad Emiliano Aiuto contro le eradicazioni selvagge per la Xylella

Lettera ad Emiliano Aiuto contro le eradicazioni selvagge per la Xylella
BRINDISI – "Al Consiglio di Stato ho ricordato che c'è una legge tuttora in vigore che contiene il divieto di abbattimento degli alberi di ulivo, oltre il numero di cinque ogni biennio: il divieto riguarda anche le piante in stato di deperimento per qualsiasi causa. I giudici lo hanno capito. Manteniamo fermo il principio di quella legge, che conteneva una visione grandiosa del valore della nostra Terra". Lo scrive in una lettera aperta indirizzata al neoeletto presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, l’avvocato Giovanni Pesce, proprietario di un terreno in contrada Frascata, a Oria, vicino a quello in cui nell’aprile scorso sono stati eseguiti gli unici abbattimenti, che hanno riguardato 7 alberi di ulivo. Anche l’avvocato Pesce si è costituito al Consiglio di Stato dopo aver impugnato al Tar del Lazio il piano Silletti per l'emergenza Xylella e i provvedimenti connessi.

Le decisioni di Bruxelles, adesso, devono essere da un lato, sostenute secondo l’avvocato Pesce e, dall’altro, avversate. Ed ecco l’appello rivolto alla Regione ed ai Comuni interessati.
"Sostenuta, per la parte in cui pretende dallo Stato e dalla Regione maggiori interventi per il contenimento della Xylella - scrive – ed anche maggiori ricerche scientifiche sulle cause del grave fenomeno (con previsione di indennizzi). Avversata, per la parte in cui introduce il principio secondo cui si potrebbero abbattere le piante 'ospitì, anche se non infette, nel raggio di 100 metri da quelle infette".

"Le strade sono due – prosegue - in sede di attuazione della decisione della Commissione, lo Stato e la Regione potrebbero 'ammorbidirè la regola del taglio secondo il criterio dei 100 metri, ad esempio limitandola ai soli alberi malati. La seconda strada, forse quella maestra, è quella di contrastare dinanzi alle Corti europee questa parte della decisione della Commissione" che provocherebbe la concentrazione degli abbattimenti nella zona nord del Salento.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione