Cerca

Sabato 21 Ottobre 2017 | 10:46

Pg Lecce accelera su Afo 2 E alla Camera lite grillini-Sel

Pg Lecce accelera su Afo 2 E alla Camera lite grillini-Sel
BARI – "Ho chiesto la massima urgenza: ognuno di noi ha espresso il proprio orientamento per un provvedimento che, sebbene spetti alla Procura di Taranto, sarà adottato con la convergenza piena di tutti per andare incontro a quelle che sono le due esigenze primarie: il diritto alla salute e il mantenimento del posto di lavoro". Lo ha detto il Pg di Lecce, Giuseppe Vignola, al termine di un incontro presso la Procura generale di Lecce con il procuratore di Taranto Franco Sebastio sul sequestro dell’Afo2 dell’Ilva.

L'incontro, durato circa due ore, è servito per valutare se in attesa della decisione della Consulta debba essere o meno essere concessa la facoltà d’uso all’altoforno 2 dell’Ilva, sequestrato dalla magistratura dopo un incidente sul lavoro mortale.

Un incontro "per un confronto tecnico-giuridico – ha detto il pg Vignola – su una situazione che finora ha generato una serie di equivoci per notizie riportate sui giornali e non filtrate nel modo più opportuno, come quella secondo cui il gip sarebbe il braccio armato della Procura". All’incontro hanno preso parte anche il procuratore aggiunto del Tribunale di Taranto Piero Argentino e Antonio Maruccia, avvocato generale. Bocche cucite al termine dell’incontro davanti alle telecamere e ai taccuini dei giornalisti su quella che sarà la decisione che, per ammissione del pg leccese, sarà comunque presa in tempi brevi. 

SCAMBIO DI ACCUSE GRILLINI - SEL ALLA COMMISSIONE AMBIENTE - "Hanno abbassato la maschera e rivelato il loro vero volto di salvatori dell’azienda. Il Pd - che dai Riva ha preso soldi in campagna elettorale – e Sel – che vanta un presidente imputato nel processo ambiente Svenduto - hanno detto no alla possibilità di audire il procuratore di Taranto nel merito della discussione sul decreto Ilva. Lo hanno ritenuto 'non opportunò". Lo hanno denunciato i deputati M5S delle Commissioni Ambiente e Attività produttive.

"E non è neanche una questione di vicinanza partitica. Sel ad esempio – sottolineano i pentastellati – ha condiviso la nostra richiesta di audire Asl e Inail, ma quando si è trattato di sostenere la nostra battaglia per il procuratore di Taranto, si è voltata dall’altra parte. D’altro canto il Pd sta già dicendo che questo decreto sarà ritirato appena i decreti legge sui fallimenti e sugli enti locali dove hanno "piazzato" gli articoli Salva Ilva saranno definitivamente convertiti in legge.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400