Cerca

Giovedì 21 Settembre 2017 | 18:06

Golose notti con i panzerotti di zio Ciccio

Golose notti con i panzerotti di zio Ciccio
di Eustachio Cazzorla

Golose mezzelune di pasta di pane, fritte e inesorabilmente farcite con pomodoro e mozzarella. Il panzerotto consacra l’eterno binomio dell’estate, con le affinità elettive condivise con l’anguria e il cielo stellato a far da cornice.

Ma cosa sarebbe il panzerotto senza il suo re? Zio Ciccio per tutti, il divino, anzi colui che è di olio. Lui il sovrano delle notti estive e delle sagre all’aperto, cibovagando per le circa 100 contrade dell’agro.

Ma da buon re, Zio Ciccio si muove alla scoperta delle nuove frontiere del consumo dei panzerotti. E lo abbiamo visto imperterrito a friggere fino a 5mila panzerotti in una notte con tutta la sua squadra. Ha ingaggiato al suo seguito anche il sommelier Francesco Leoci e chi più ne ha, di volontà, più ne metta alla corte di Zio Ciccio dove la parola regina va coniugata al plurale con tutta la schiera di casalinghe di campagna armate di mattarello che lo affiancano e lo sostengono nella catena di montaggio del panzerotto più succulento e goloso che ci sia nel reame del gusto.

Suoi i panzerotti della Festa dell’Aia e dei concerti di Sabbia d’oro. Ma non di rado si ritrova Zio Ciccio e i suoi fidati friggitori anche in compleanni all’aperto, in magnifiche ville private.

Il suo segreto? Non chiedeteglielo non ve lo svelerà mai. L’abbiamo invece cavato noi grazie agli 007 della frittella farcita. Niente da fare, oltre alle abilità delle donne che preparano i panzerotti e all’olio per friggere, l’asso nella manica sta in quel fornaio che prepara l’impasto. Unico come il suo cognome. Farina. Di cognome e di fatto, il buon Luciano impasta con poco sale e tanto amore affinché la lievitazione sia quella giusta.

Un panzerotto che può essere anche a forma di cuore e che fa bene al cuore per il ridotto contenuto di cloruro di sodio.

Ecco fatto. Da Zio Ciccio, che all’anagrafe fa «Petrosillo Francesco», pensionato di 75 anni e un sorriso smagliante mentre frigge.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione