Domenica 22 Luglio 2018 | 13:04

San Nicola

Stadio, Fc Bari inadempiente
su telecamere e manutenzione

L'assessore in commissione: la società non ha mai terminato i lavori necessari alla realizzazione dell’adeguamento dell’impianto di video sorveglianza

Stadio, Fc Bari  inadempientesu telecamere e manutenzione

Stadio San Nicola, manutenzione e ammodernamento - effettuati o meno - ancora sulla graticola. In attesa che giunta e consiglio comunale vaglino le quattro proposte della Fc Bari 1908 sul futuro possibile dell’astronave partorita dal genio di Renzo Piano.

Ieri mattina, l’assessore allo Sport, Pietro Petruzzelli, è stato ascoltato dalla commissione consiliare Lavori pubblici, dopo le polemiche mai sopite dei mesi scorsi. «L’assessore ha finalmente chiarito - afferma Irma Melini, Gruppo Misto - che la Fc Bari 1908 non ha mai terminato i lavori necessari alla realizzazione dell’adeguamento dell’impianto di video sorveglianza dello Stadio San Nicola», lavori questi prescritti dalla commissione provinciale di Vigilanza sui locali di pubblico spettacolo. «Lavori che proprio l’assessore Petruzzelli da mesi invoca nelle dichiarazioni a mezzo stampa per giustificare la concessione gratuita dello Stadio San Nicola alla FC Bari 1908», incalza la consigliera, sottolineando come tali interventi siano «necessari per la sicurezza e l’agibilità dello stadio, per i quali non più tardi di dieci giorni fa ho scritto a sindaco e prefetto per conoscere se fossero stati terminati».

Il suddetto adeguamento di legge era previsto fosse ultimato ad agosto scorso, ma il termine, su richiesta della società di calcio, è stato prorogato a ottobre, ma ad oggi non è mai stato completato. Melini accusa l’amministrazione comunale di non aver vigilato sui lavori, ma soprattutto sullo stato di salute dello stadio. «Come mai dal 2015 ad oggi l’amministrazione Decaro non si è mai preoccupata di verificare se sono stati effettuati lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria dalla Fc Bari, così peraltro previsto dalla convenzione di affido prorogata per ben quattro volte?», si domanda la consigliera di opposizione, rammentando le sollecitazioni effettuate assieme all’ex candidato sindaco Mimmo Di Paola, perfino coinvolgendo l’Anac, l’organismo nazionale anticorruzione, «al quale abbiamo segnalato la “mala gestio” nei riguardi della più grande opera pubblica della città».

Da oltre un anno, anche altri consiglieri di maggioranza e opposizione chiedono spiegazioni per la mancata messa in sicurezza e adeguamento della struttura sportiva, «ad incominciare dal “campo di patate” su cui si gioca». «È evidente che oltre alla mancata manutenzione straordinaria vi è una mancata manutenzione ordinaria», incalza Melini, non senza ricordare la denuncia sulla condizione dei bagni che insieme all’infermeria «restano indecenti».

Quindi, la questione della recente sospensione del bando (scadeva il 15 gennaio) per l’affidamento quinquennale dello stadio, per effetto della presentazione dello studio di fattibilità circa lo sviluppo e la trasformazione del San Nicola e delle aree limitrofe, da parte del Bari. Una scelta contestata dalla Melini, che ha chiamato in causa l’Avvocatura comunale circa la legittimità della sospensione della gara motivata «da notizie apprese a mezzo stampa identiche alle notizie circolate negli ultimi 10 mesi».

«Intanto, a breve, l’assessore Petruzzelli tornerà in Consiglio comunale per far deliberare invece ai consiglieri se riprendere il bando o dare fiducia alla proposta del presidente del Bari, Giancaspro», aggiunge, per poi aprire un altro fronte. «Mentre Petruzzelli da due settimane dichiara che la proposta della FC Bari 1908 è all’esame di un gruppo di tecnici - attacca la consigliera -, abbiamo verificato in commissione che la dirigente ha appena richiesto al direttore generale Davide Pellegrino di “istituire un gruppo di lavoro interno all’Amministrazione”». La task force dovrebbe valutare le 4 proposte del Bari, «che peraltro non rappresentano uno studio di fattibilità, per cui non attivano il procedimento previsto dalla “Legge stadi”». «Di questo passo arriveremo a giugno per la quinta proroga, mentre i baresi rischiano di ereditare un rottame pericoloso», conclude Melini.
[n. perch.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari calcio, Decaro alla festa dei tifosi a Pane e Pomodoro: 7 giorni per fare tutto Il video

 
Il futuro dovrà chiudere la fiera delle vanità

Il futuro dovrà chiudere la fiera delle vanità

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Il Bari riparte dallo Stadio dell Vittoria: la diretta della Gazzetta

Il Bari riparte dallo Stadio della Vittoria: oltre 2mila con il sindaco 
Rivedi la diretta

1commento

 
Decaro scrive alla Figc: «Il Bari riparta dalla serie C»

Decaro scrive alla Figc: «Il Bari deve ripartire dalla serie C»

3commenti

 
Bari calcio, il sindaco Decaro incontra i tifosi: ecco il vademecum

Bari calcio, il sindaco Decaro incontra i tifosi: ecco il vademecum

 
bari palermo

Bari, gli ultras organizzano una festa a Pane e Pomodoro: «È ora di mettere un punto e ripartire»

 
Antonio Albanese

Baricalcio, l’imprenditore Albanese: «Io contattato da Giannini»

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS