Cerca

Lunedì 25 Settembre 2017 | 13:48

Serie B | Mosse biancorosse

Bari e il nuovo allenatore
colpo a sorpresa in vista?

Siamo alle stretta finale. E Sogliano ha un piano alternativo preciso

Bucchi resta uno dei tecnici maggiormente seguiti, ma sul 40enne romano è piombato pure il Sassuolo

Bari, Italia

Sogliano sempre al lavoro per il tecnico

Sogliano sempre al lavoro per il tecnico

CALCIO BARI - Stretta finale sul nuovo tecnico. Non aspetterà oltre, il Bari. Entro la prossima settimana, il club biancorosso annuncerà il nome del nuovo allenatore. Il poker dei candidati principali alla panchina barese resta assolutamente valido: Cristian Bucchi, Marco Baroni, Massimo Oddo e Fabio Grosso. Ma attenzione: potrebbe venir fuori un nome a sorpresa.

L’amministratore unico Cosmo Antonio Giancaspro ed il direttore sportivo Sean Sogliano hanno vagliato accuratamente ogni profilo e la scelta del nuovo trainer non sarà condizionata né dalla fretta, né dalla concorrenza che si è scatenata su alcuni degli allenatori monitorati. Ma la decisione comune di non attendere oltre la prima decade di giugno è dettata dalla volontà di programmare tempestivamente il lavoro: dai calciatori già in organico da confermare o meno, al gradimento su alcune operazioni di mercato da tempo impostate, fino ai dettagli sulle date del ritiro estivo.

Bucchi resta uno dei tecnici maggiormente seguiti, ma sul 40enne romano è piombato pure il Sassuolo. Trai club interessati, ci sarebbero anche il Frosinone e l’Empoli, sebbene né i ciociari, né i toscani abbiano avviato una vera offensiva. Il Bari attenderà l’evolversi della situazione per un altro paio di giorni, non di più. Se l’ex centravanti non scioglierà le riserve sul suo futuro, il club pugliese batterà le altre piste.

Per Baroni bisognerà attendere almeno fino a giovedì, quando si disputerà la finale di ritorno per i playoff promozione tra Benevento e Carpi. Il coach fiorentino è legato ai sanniti per un altro anno: facile intuire che se fossero i campani a sbarcare nel massimo campionato, difficilmente rinuncerebbe alla prospettiva di allenare in serie A. In caso di sconfitta, invece, ogni scenario sarebbe possibile, partendo da una certezza: Baroni considera Bari una piazza «top» e la prospettiva biancorossa lo alletta non poco.

In tale scenario, quindi, è possibile che sia approfondita la trattativa con Oddo, cercando la soluzione per sciogliere il vincolo biennale tra il mister abruzzese ed il Pescara.

Grosso, invece, è un’incollatura sotto gli altri tre profili. Sogliano ha condiviso con il terzino campione del mondo nel 2006 l’avventura a Perugia (insieme dal 2001 al 2003): la stima del dirigente piemontese nei confronti dell’attuale trainer della Primavera della Juventus non è in discussione. La perplessità, piuttosto, è legata a proporlo alla prima avventura tra i professionisti in una piazza reduce da anni deludenti.

Ad ogni buon conto, per cautelarsi, il ds dei galletti sta vagliando una strada a sorpresa. Fermo restando che i vari Iachini, Cosmi e Longo restano trattabili, Sogliano avrebbe per le mani un anche un altro tecnico: si tratterebbe di un calibro importante, con un curriculum rodato e vincente nella categoria. Una pista emersa nelle ultime ore, ma senza dubbio praticabile. Ormai non resta molto da attendere.

Davide Lattanzi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione