Cerca

Venerdì 24 Novembre 2017 | 17:40

Serie B | Caccia al nuovo allenatore

Bari, tempo di casting
De Zerbi in cima alla lista

Sogliano tiene sott'occhio anche Oddo. E non dispiace Juric

Sono giorni caldi, il direttore sportivo sta cercando di capire quanto sia davvero possibile arrivare a questi nomi

Bari, Italia

Roberto De Zerbi, allenatore di calcio

Roberto De Zerbi

di Davide Lattanzi

CALCIO BARI - Per ora, si profila una volata a due. Entra nel vivo la ricerca del nuovo allenatore del Bari. Il direttore sportivo Sean Sogliano trascorrerà qualche giorno insieme all’amministratore unico biancorosso, Cosmo Antoni Giancaspro, proprio per vagliare i profili adatti ad occupare la panchina pugliese, nonché per valutare il budget e disposizione e le prime strategie di mercato.

D’altra parte, la mancata partecipazione ai playoff, deve quantomeno tradursi in una programmazione avviata per tempo e con lucidità. Ebbene, i due candidati «forti» per il ruolo di nuovo trainer dei galletti sono Roberto De Zerbi e Massimo Oddo. Il primo pare in leggero vantaggio. Non è un mistero: Sogliano ne apprezza le doti da sempre e fin dallo scorso anno l’avrebbe ritenuto un profilo adatto alla causa del Bari. Qualche contatto è stato avviato: la trattativa non si presenta delle più facili, poiché il tecnico bresciano è vincolato al Palermo per un’altra stagione, con un ingaggio di circa 500mila euro. Ma non sarebbe il legame con i siciliani l’ostacolo più insormontabile. A complicare i piani del Bari, infatti, è il forte interessamento degli spagnoli del Las Palmas che nelle ultime ore sarebbero addirittura ad un passo dal chiudere l’accordo con l’allenatore ex Foggia. Ma finchè De Zerbi non accetterà l’offerta iberica, Sogliano non perderà la speranza di agganciarlo, anche perché il coach lombardo è affascinato dall’ipotesi barese. Sembra che fra le parti ci sia un accordo di sciogliere le rispettive riserve non oltre il 31 maggio.

Nel frattempo, tuttavia, Sogliano e Giancaspro sonderanno la pista Oddo: possibile anche che si organizzi un colloquio con esponenti dell’entourage del tecnico abruzzese. Anche il campione del mondo del 2006 è sotto contratto: il suo vincolo con il Pescara scadrà addirittura nel 2019. Ma l’ex terzino, pur di tornare in pista, potrebbe risolvere il rapporto già nelle prossime ore. Anche Oddo è affascinato dal prestigio di Bari, ma potrebbe chiedere qualche giorno di riflessione, magari in attesa di una chiamata dalla serie A. Pure in questo caso, tuttavia, le risposte dovranno arrivare entro fine mese.

Ovviamente, è pronto un piano B con altre opportunità: intriga Ivan Juric, al momento concentrato sulla lotta per non retrocedere con il Genoa. Piace molto Giuseppe Iachini, autentico “specialista” della B con quattro promozioni nel suo palmares, mentre in leggero ribasso sono le quotazioni di Cristian Bucchi che affronterà i play off con il Perugia.

Ma la questione allenatore non è l’unica al vaglio di Giancaspro e Sogliano che ieri hanno fatto un sopralluogo in Trentino per valutare il ritiro precampionato. Il Bari tornerà a Bedollo, nell’altopiano del Pinè: il logo della Val di Cembra, peraltro, era presente nel retro maglia dei galletti nel match di giovedì scorso contro la Spal. Da definire soltanto il periodo che dipenderà dalle date dell’inizio del campionato cadetto (20 o 27 agosto, se ne saprà qualcosa di più a breve).

Possibile, infine, una variazione nel settore giovanile: Fabio Gatti (il più stretto collaboratore di Sogliano) potrebbe, infatti, diventare il nuovo responsabile del vivaio, sostituendo Corrado Cotta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione