Domenica 22 Luglio 2018 | 05:23

L'«astronave» di Renzo Piano

Stadio San Nicola, polemiche infinite

Le opposizioni contro lo stop alla gara per la gestione

stadio di Bari

BARI - La proroga (l’ennesima) per la gestione dello stadio San Nicola non s’ha da fare. Lo chiedono espressamente i consiglieri di opposizione Domenico Di Paola e Irma Melini alla vigilia della seduta di consiglio comunale convocata anche per stabilire il percorso da seguire per l’affidamento dell’astronave ideata da Renzo Piano, con la giunta intenzionata a revocare la gara per l’affidamento quinquennale, già sospesa nello scorso gennaio.

Il rischio probabile è l’ennesima proroga a favore della società di calcio del Bari, nonostante non siano ancora state chiarite alcune situazioni, dalla completa esecuzione della manutenzione ordinaria e straordinaria al mancato pagamento della tassa rifiuti negli ultimi anni per un importo che al momento supera i due milioni di euro (sulla questione è sorto un contenzioso davanti alla commissione tributaria). Vicende alla base dei dubbi sollevati dai consiglieri di minoranza, che hanno posto un interrogativo al segretario generale proprio in relazione al prossimo affidamento. «E' consentita la concessione diretta di un bene pubblico ad un soggetto moroso per diversi milioni di euro nei confronti dell’ente concedente, nonché ad un soggetto che come si apprende da plurime notizie di stampa è indagato per reati economici e per fatti riferiti proprio alla società Bari calcio?», attacca Melini, che invoca l’intervento dell’Anac (l’organismo anticorruzione). «La Fc Bari 1908 non ha mai pagato un euro di tributi al Comune e ha rendicontato lavori di manutenzione straordinaria e ordinaria non ancora verificati dagli uffici, che aspettano le integrazioni documentali da parte della stessa società», aggiunge.

centrodestra «Ancora una volta il sindaco Decaro è costretto ad un imbarazzante dietrofront che mette a nudo la sua incapacità di gestire fenomeni e delibere un po’ più complesse di qualche debito fuori bilancio o patrocinio gratuito». A fare ulteriore polemica sono Fabio Romito (Lega) con Filippo Melchiorre e Michele Caradonna (FdI) che pongono alcuni quesiti. «Chi restituirà ai baresi i soldi spesi per pagare il consulente che ha predisposto lo studio sull’affidamento a 5 anni che si intende ritirare o i soldi spesi per curare il San Nicola, di fatto beneficiando una società privata senza alcun ritorno per la collettività?», scrivono in una nota congiunta. «È troppo semplice dire “abbiamo sbagliato”, adesso è il momento che qualcuno si assuma le proprie responsabilità e quindi è il caso che l’assessore Petruzzelli rassegni le dimissioni - incalzano -. Non si può tollerare che Bari venga amministrata con questo pericoloso pressappochismo, perché a farne le spese sono i baresi e le migliaia di tifosi».

[n. perch.]

Strada Torrebella, 70124 Bari BA, Italia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari calcio, Decaro alla festa dei tifosi a Pane e Pomodoro: 7 giorni per fare tutto Il video

 
Il futuro dovrà chiudere la fiera delle vanità

Il futuro dovrà chiudere la fiera delle vanità

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Il Bari riparte dallo Stadio dell Vittoria: la diretta della Gazzetta

Il Bari riparte dallo Stadio della Vittoria: oltre 2mila con il sindaco 
Rivedi la diretta

1commento

 
Decaro scrive alla Figc: «Il Bari riparta dalla serie C»

Decaro scrive alla Figc: «Il Bari deve ripartire dalla serie C»

3commenti

 
Bari calcio, il sindaco Decaro incontra i tifosi: ecco il vademecum

Bari calcio, il sindaco Decaro incontra i tifosi: ecco il vademecum

 
bari palermo

Bari, gli ultras organizzano una festa a Pane e Pomodoro: «È ora di mettere un punto e ripartire»

 
Antonio Albanese

Baricalcio, l’imprenditore Albanese: «Io contattato da Giannini»

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS