Martedì 14 Agosto 2018 | 08:30

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Calcio

Bari e un look da rifare, tanti «big» in partenza

Sabelli, Galano, Henderson e Anderson le idee per fare cassa

Il Bologna vuole Galanoma 5 milioni non bastano

BARI - Quanto resterà del Bari edizione 2017-18? Andrà in scena un’altra rivoluzione sul mercato? La campagna trasferimenti biancorossa non è cominciata e occorrerà pazientare per comprendere progetto, ambizioni e strategie del club biancorosso. Troppo importante, infatti, la definizione della vicenda societaria che proprio nel prossimo fine settimana vivrà il momento clou con l’assemblea straordinaria dei soci, convocata per ripianare le perdite e ricostituire il capitale sociale.

Nel frattempo, è utile comprendere quali possano essere i presupposti per ripartire. L’impressione è che, in ogni caso, si assisterà ad un profondo cambiamento. D’altra parte, una linea di continuità è difficile da trovare se, come sembra, il tecnico Fabio Grosso salperà per altri lidi (Verona pare ormai la destinazione certa del campione del mondo del 2006), con Marco Baroni in pole position per sostituirlo. Considerando la rosa che ha appena concluso il campionato, 14 sono i calciatori sotto contratto: non pochi, però, sono gli elementi destinati a partire. Stefano Sabelli e Cristian Galano, per esempio, sono tra i maggiori candidati alla cessione: entrambi hanno il contratto in scadenza nel 2019 e l’ennesima delusione rende improbabile la volontà del terzino destro e dell’esterno foggiano di ricominciare una nuova avventura in una piazza con cui, forse, il rapporto si è un po’ usurato dopo tanti anni.

Ci sono, poi, le esigenze di far cassa: Liam Henderson è il pezzo pregiato che potrebbe generare ottime plusvalenze (Bologna e Parma hanno già chiesto informazioni). Discorso analogo potrebbe valere per Djavan Anderson o per il portiere Micai, se arrivassero proposte allettanti. La base, dunque, sarebbe costituita dai vari Balkovec, D’Elia, Busellato, Petriccione, Iocolano, Cissè e Andrada: tanta gioventù, unita a qualche giocatore d’esperienza, ma per sognare servirebbe molto altro. Dei nove calciatori in scadenza, è difficile trovare spunti per eventuali rinnovi: zero possibilità di permanenza per i portieri Berardi e Conti, nonché per Cassani, Morleo e Kozak. Diakitè non è dispiaciuto nelle occasioni in cui è stato schierato, ma ha avuto poco spazio e qualche intoppo fisico di troppo: improbabile che la scommessa sia riproposta. Potrebbero essere utili Basha e Nenè, ma la chiusura con dichiarazioni polemiche del centrocampista albanese lascia spiragli minimi, mentre non trapelano segnali dal brasiliano. Brienza merita un discorso a parte: malgrado i 39 anni suonati, il fantasista di Cantù fa ancora la differenza, anche part time. La sua conferma può essere una suggestione, soprattutto perché è arduo supporre che voglia chiudere la sua gloriosa carriera con la beffa di Cittadella e l’espulsione rimediata al Tombolato.

In sette vanno via per fine prestito: su ognuno sono previste opzioni di riscatto che, tuttavia, sembrano alla portata per i soli Gyomber (il Bari vorrebbe effettivamente trattenerlo) ed Empereur (l’ex Foggia, invece, non ha convinto). Poche note liete, infine, da chi rientra dai prestiti: Federico Furlan ha deluso a Brescia, Raicevic ha segnato solo quattro gol alla Pro Vercelli, Montini ha faticato a trovare spazio a Livorno. Meglio a Trapani il portiere Jacopo Furlan (che, però, vorrebbe un posto da titolare), così come a Cesena Giovanni Di Noia, forse l’unico che possa nutrire la legittima ambizione di avere una nuova chance con i galletti.

Molti i reparti sprovvisti sul piano numerico: i difensori centrali e gli attaccanti in particolare. Insomma, si preannuncia un’estate intensa.

Davide Lattanzi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Il Bari fissa i punti fermi coach Menichini la pista

Il Bari fissa i punti fermi
coach Menichini la pista

 
Il Bari va diritto su CastoriLa panchina il punto chiave

Il Bari va diritto su Castori: la panchina è il punto chiave

 
Bari calcio, l'esordio il 26 agostocon il Bitonto per la Coppa Italia

Bari calcio, l'esordio il 26 agosto
con il Bitonto per la Coppa Italia

 
Galli vira sul nuovo Bari«Il mio progetto per ripartire»

Galli vira sul nuovo Bari: «Il mio progetto per ripartire». E il 26 si gioca col Bitonto

 
Bari in serie C, rivolta di 13 club«Resti fuori chi non ha i requisiti»

Bari in serie C, rivolta di 13 club «Resti fuori chi non ha i requisiti»

 
Bari calcio, la procura non molla:chiesto sequestro 1,3 mln

Bari calcio, la procura non molla:
chiesto sequestro 1,3 mln

 
Bari in C? La norma non lo consente

Bari in C? La norma non lo consente

 
Baricalcio, Melini: «Incertezza per il futuro degli ex dipendenti di Fc Bari»

Baricalcio, Melini: «Incertezza per gli ex dipendenti di Fc Bari»

 

GDM.TV

Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 
A Vieste la leggenda di Cristalda e Pizzomunno si trasforma in street art

A Vieste la leggenda di Cristalda e Pizzomunno si trasforma in street art

 
Tutti pazzi per il parco acquatico gonfiabile: inaugurato il Crazy Park

Tutti pazzi per il primo parco acquatico gonfiabile di Bari: ecco il Crazy Park

1commento

 
Salvini a Lesina: «Dedico questa piazza a tutti quelli che non hanno capito che la musica è cambiata»

Salvini: «Dedico questa piazza a tutti quelli che non hanno capito che la musica è cambiata» Vd

 
Cerignola, fa la rapina in market:ma in coda c'è un carabiniere: preso

Cerignola, fa la rapina in market: in coda c'è un carabiniere: preso Vd

 

PHOTONEWS