Domenica 22 Luglio 2018 | 18:48

Buongusto

A primavera fiorisce il buon bere

A Corato i «Vinibuoni d’Italia». A Dusseldorf in missione ben 62 aziende pugliesi

IN VIGNA - ll Primitivo di Manduria in tutta la sua bellezza

IN VIGNA - ll Primitivo di Manduria in tutta la sua bellezza

Vino al vino, inizia la primavera ed insieme ai fiori sbocciano i vini delle cantine di Puglia e di Basilicata.

La corsa all’imbottigliamento dei vini bianchi, e dei sempre più amati rosati, è iniziata. Due regioni, un’unica cultura enoica con la vocazione millenaria per i grandi vini rossi, tanti climi diversi che si inseguono di pari passo con i tre mari che vanno dal Tirreno lucano, alla costa ionica appulo lucana, al basso Adriatico pugliese.

Un arcobaleno di sapori, vitigni e uve diversissime eppure tutte unite da quel filo rosso che si chiama orgoglio. Archiviato quel tempo, lungo secoli, in cui ci accontentavamo di fare dei buoni vini, in cui ci vantavamo di essere i migliori, oramai è giunto il tempo di farlo sapere. E, in questa missione, l’intera filiera vitivinicola pugliese e lucana in questi giorni si prepara alle prossime sfide, anche internazionali.

La grande rincorsa dei nostri vini prende il via oggi a Corato, sempre più cittadina del gusto, con la presentazione della Guida «Vinibuoni d’Italia», ore 20, a «La Locanda di Beatrice» con la presentazione dei vini pugliesi premiati.

Appena il tempo di fare le valigie ed i produttori dei blasonati vini a base di Aglianico, Nero di Troia, Negroamaro e Primitivo saranno in viaggio per la 23ma edizione del ProWein di Dusseldorf (Germania) che da domenica 18 marzo fino a martedì 20 catalizzerà l’attenzione. Le cifre? Secondo l’Istituto per il Commercio con l’estero, i tedeschi con un import dal Belpaese di 14 milioni di ettolitri rappresentano il primo mercato per il vino italiano.

Al ProWein è in arrivo, come sottolinea il Movimento Turismo del Vino di Puglia, una cospicua partecipazione di cantine con ben 62 aziende presenti all'interno nell'area espositiva istituzionale riservata alla Regione Puglia Assessorato all'Agricoltura e Unioncamere Puglia nel Padigione 16 (Sud Italia) stand A 31.

Sotto i riflettori, per lo più, vini da vitigni autoctoni figli di un territorio unico ed inimitabile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

IL BRINDISI - Con una tipologia  che unisce tutta la Puglia

Lecce, lo charme del vino rosato

 
A TAVOLA - Ecco una specie di medusa commestibile (foto Antonella Leone)

La medusa in padella

 
A SANGUE - Così si chiamano quelli dal colore rosso

Fichi, arcobaleno di frutti estivi

 
TURISMO - Come il vino fa viaggiare  le bontà  del territorio

Nella terra del Barolo c'è Puglia

 
LA TRAFILA - Ecco come nasce un rigatone

Come il grano diventerà pasta?

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS