Domenica 22 Luglio 2018 | 03:25

«Grani Futuri» con sostenibilità

Da domani a domenica street food d'autore e cultura del pane dal mondo

TRADIZIONE - Ecco un pane da 18 kg  di Monte Sant’Angelo

TRADIZIONE - Ecco un pane da 18 kg di Monte Sant’Angelo

Praterie sterminate giallo oro, sono i campi di grano. L’argento che brilla, è quello delle foglie degli ulivi dai generosi frutti. Il forno è caldo, il pane e la focaccia, i taralli e le friselle possono essere infornati. L’evento nazionale del pane «Grani Futuri» inizierà domani a San Marco in Lamis. Siamo nel cuore del Parco nazionale del Gargano, terra di grano e di sapori autentici. E’ qui che, domani e domenica 17 giugno, le strade dell’antico centro storico – dalle ore 19 in poi – si animeranno con i gusti dei pani d’Italia e del mondo. Sarà un tappeto multicolore di proposte da gustare, ognuna realizzata dalla simbiosi fra un fornaio ed cuoco (anche pluristellato). Sono in arrivo da tutto il Belpaese, ed anche da Danimarca ed India. Il menu, insomma, si preannuncia goloso con Romeo e Giulietta (incontro fra una pizza in teglia alla romana con stracciatella pugliese e salumi affinati ai vini amarone e recioto).

E, ancora, dalla pizza fritta di grano arso con caponata di mozzarella e melanzane, fino alla millefoglie fatte con pane carasau e ortaggi. Non mancherà pane e gelato garganico e dolci di pane.

A fare da attrattore è l’idea del fornaio economista Antonio Cera, che col Manifesto Futurista del Pane ha iniziato ad aggregare chi crede che un’altra agricoltura sostenibile sia possibile come anche forni sostenibili.

Dedicato a chi vuol capire di più, di cosa mastica ogni giorno, sarà la sessione ogni sera di sabato e domenica con la Voce del Pane: fornaio e cuoco, prima di mettersi ai fornelli, spiegheranno la filosofia del loro piatto che si potrà assaggiare con un ticket. Anche la gara del Pancotto, di domenica 17 giugno ore 12-15, potrà essere gustata con ticket. La giuria, italiana e straniera, sarà guidata da Maria Canabal (Parabene Forum). Delizioso il salotto letterario, ogni sera dalle 19.30 in poi, con Pino Aprile (Terroni) e tanti scrittori gastronomici. Gran finale lunedì 18 con la Cena di Pane a Masseria Calderoso a San Giovanni Rotondo (solo con prevendita).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

IL BRINDISI - Con una tipologia  che unisce tutta la Puglia

Lecce, lo charme del vino rosato

 
A TAVOLA - Ecco una specie di medusa commestibile (foto Antonella Leone)

La medusa in padella

 
A SANGUE - Così si chiamano quelli dal colore rosso

Fichi, arcobaleno di frutti estivi

 
TURISMO - Come il vino fa viaggiare  le bontà  del territorio

Nella terra del Barolo c'è Puglia

 
LA TRAFILA - Ecco come nasce un rigatone

Come il grano diventerà pasta?

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS