Cerca

Domenica 18 Febbraio 2018 | 23:25

brindisi

Preleva con carta di credito
rubata denunciata 22enne

Preleva con carta di credito rubata denunciata 22enne

Usa una carta di credito rubata per effettuare un prelievo di denaro ad uno sportello automatico e, a distanza di poche ore, viene identificato e denunciato dai carabinieri. I militari dell’Arma della stazione di Brindisi Casale hanno formalizzato una denuncia in stato di libertà per furto aggravato a carico di S.S., 22 anni, brindisina.

Il furto di tessera Bancomat (e relativo codice pin, senza il quale non è possibile utilizzare la tessera magnetica) era stato denunciato nei giorni scorsi da una 53enne brindisina. Ma è stato il prelievo – 250 euro –, effettuato presso il cash dispenser di uno degli istituti di credito ubicati in città, a tradire la 22enne. I militari dell’Arma, accertato presso quale sportello Bancomat era stato effettuato il prelievo di contante con la carta elettronica rubata alla 53enne, si sono recati in banca e hanno acquisito le immagini registrate dall’impianto di videosorveglianza della filiale. Per individuare il momento in cui era stata compiuta l’operazione con la carta rubata i detective dell’Arma non hanno dovuto faticare neanche tanto: sull’estratto conto era, infatti, indicata data e ora del prelievo. Chiusa, a tempo di record, l’indagine, i militari dell’Arma hanno formalizzato a carico della 22enne una denuncia in stato di libertà alla magistratura. Per la legge si tratta di un furto.

Che sia stata l’occasione a fare di una 22enne una provetta Lupin? È un’eventualità tutt’altra che peregrina. Venuta in possesso della carta di credito e del relativo pin, che erano custoditi all’interno della borsa che nei giorni scorsi era stata rubata alla 53enne brindisina, la giovane potrebbe non aver resistito alla tentazione: l’ha usata per effettuare un prelievo. L’inesperienza l’ha tradita e l’ha fatta finire nei guai. [m. mong.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione