Cerca

Domenica 18 Febbraio 2018 | 23:13

Il processo

Brindisi, processo mazzette
«Sì, diedi i soldi a Consales»

L'imprenditore Screti conferma le accuse contro l'ex primo cittadino che avrebbe intascato una tangente di 10mila euro

Brindisi, processo mazzette«Sì, diedi i soldi a Consales»

Oltre due ore di interrogatorio di Luca Screti, imprenditore di San Pietro Vernotico, titolare della Nubile Srl, società che ai tempi di Cosimo Consales sindaco di Brindisi, gestiva la raccolta dei rifiuti nel capoluogo, nell’udienza di oggi al processo con il rito abbreviato avviato dinanzi al gup Tea Verderosa. «Il sindaco Consales mi chiese del denaro. Gli diedi 10 o 12mila euro che prelevai dal mio conto personale. Non sapevo a cosa gli servisse quel denaro, né sapevo che aveva debiti con Equitalia».

Consales, assieme ad altri, furono arrestati il 6 febbraio 2016 su richiesta del pm Giuseppe De Nozza. L’inchiesta riguardava l’aggiudicazione dell’appalto per 15 anni alla Nubile dell’impianto di Cdr del Comune per l’importo di 176 milioni. Screti finì in carcere, Consales ai domiciliari. Consales affronterà l’interrogatorio nell’udienza del 22 marzo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione