Venerdì 22 Giugno 2018 | 13:43

la storia

Francavilla, condannato
ex consigliere
calunniò nigeriano

Appello, confermata condanna a 2 anni e 4 mesi

Benedetto Proto

Benedetto Proto

FRANCAVILLA - È stato condannato a due anni e quattro mesi di reclusione e ad una una provvisionale di 5mila euro, più il risarcimento dei danni – da quantificarsi in separata sede – alla parte civile.

La Corte d’Appello di Lecce, il 17 gennaio scorso, ha confermato la condanna (datata 1 luglio 2014) a carico dell’ex consigliere comunale di Francavilla Fontana Benedetto Proto (difeso dagli avvocati Michele Fino e Antonio Andrisano del Foro di Brindisi) che – stando alle sentenze di primo e secondo grado – calunniò il cittadino nigeriano Friday Osas (assistito dall’avvocato Giulio Marchetti del Foro di Brindisi).

L’extracomunitario, il 23 agosto 2010, fu arrestato dalla polizia locale di Francavilla Fontana per resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, minacce, porto d’arma impropria e rifiuto di fornire indicazioni sulla propria identità. I fatti con protagonisti Proto, Osas e – in un secondo momento – gli operatori della Municipale si svolsero in prossimità di un noto panificio in via Immacolata.

L’allora consigliere affermò di essere stato minacciato con un coltello a serramanico da un extracomunitario dopo averlo dopo averlo semplicemente invitato a smetterla e ad allontanarsi perchè – sempre a suo dire – avrebbe infastidito i clienti dell’esercizio commerciale (il panificio) per chiedere loro del denaro.

Di qui la richiesta d’intervento della polizia locale e, dopo un inseguimento a piedi, l’arresto in flagranza del cittadino nigeriano, condotto nel carcere di Brindisi.

Il 2 settembre 2010 in sede di rito abbreviato (chiesto dall’avvocato Marchetti e subordinato all’ascolto della teste Serafina Latartara, titolare del panificio) il giudice emise sentenza di assoluzione perché i fatti denunciati non sussistevano/non costituivano reato e dispose che l’imputato fosse rimesso in libertà dopo 11 giorni trascorsi in cella.

Inoltre, l’organo giudicante dispose la trasmissione gli atti alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brindisi per le dovute valutazioni circa le dichiarazioni rese proprio da Proto, che nel frattempo si dimise da consigliere comunale e si disinteressò totalmente della politica. Lo stesso Proto fu in seguito rinviato a giudizio per calunnia e, al termine del processo, condannato a due anni e quattro mesi. Una condanna, quella del Tribunale di Brindisi, che l’altro giorno è stata confermata in toto dalla Corte d’Appello. La sentenza di secondo grado sarà comunque impugnata e spetterà alla Cassazione pronunciarsi definitivamente – per motivi di legittimità, salvo rinvii per la riforma del procedimento – sul caso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

sigilli al lido Arca di Noè

Brindisi, sigilli al lido Arca di Noè contestati abusi edilizi

 
Scontro sulla superstrada di Brindisi: un morto

Scontro sulla superstrada di Brindisi: un morto

 
«No all’abbattimento degli alberi» Petizione dei cittadini al sindaco

«No all’abbattimento degli alberi»
Petizione dei cittadini al sindaco

 
Bloccato su un treno narcotrafficante nigeriano

Bloccato su un treno narcotrafficante nigeriano

 
raccolta rifiuti urbani

A Fasano tornano i cassonetti dell’immondizia

 
L'ex sindaco di Brindisi condannato a 4 anni e 4 mesi

L'ex sindaco di Brindisi condannato a 4 anni e 4 mesi

 
Troppi colombi in città arrivano i distributori automatici di «Ovistop»

Troppi colombi in città arrivano
i distributori automatici di «Ovistop»

 
Furti auto ed estorsioniarresti nel Brindisino

Furti auto ed estorsioni
arresti nel Brindisino

 

MEDIAGALLERY

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 

LAGAZZETTA.TV

Italia TV
"Mi sparavano e ridevano"

"Mi sparavano e ridevano"

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 12

Ansatg delle ore 12

 
Mondo TV
La premier neozelandese diventa mamma

La premier neozelandese diventa mamma

 
Meteo TV
Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

 
Economia TV
Arriva App Nugo, tutto il viaggio sullo smartphone

Arriva App Nugo, tutto il viaggio sullo smartphone

 
Calcio TV
Messi male, e la papera Caballero

Messi male, e la papera Caballero

 
Spettacolo TV
Una vita spericolata, diventare criminali per caso

Una vita spericolata, diventare criminali per caso