Sabato 21 Luglio 2018 | 10:05

Misterioso agguato al Paradiso
ennesima gambizzazione

La scorsa notte nei pressi della «Corazzata» di via Carducci

Misterioso agguato al Paradisoennesima gambizzazione

Antonio Portolano

Misteriosa gambizzazione intorno alle 23 di mercoledì al rione Paradiso.

Nel mirino degli attentatori è finito Cosimo Remitri, 26 anni, originario di San Vito dei Normanni. Una vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, ed in particolare dei carabinieri che lo hanno arrestato due anni fa per aver favorito la latitanza di Andrea Romano, poi arrestato, per l'omicidio di Cosimo Tedesco e condannato in primo grado all’ergastolo.

L’agguato si sarebbe consumato in via Carducci, anche se i carabinieri del Reparto operativo e della Compagnia di Brindisi che indagano sul ferimento non hanno trovato sul posto bossoli o cartucce. Il 26enne è stato raggiunto al ginocchio destro nei pressi della cosiddetta «Corazzata» da un colpo di pistola calibro 7.65 che gli ha procurato ferite giudicate guaribili in 30 giorni.

Alla richiesta di soccorsi sul posto sono arrivati un’ambulanza del 118 - che ha condotto il giovane in ospedale ed i carabinieri per i rilievi del caso, utili alla ricostruzione dei fatti. Un enigma non semplice da risolvere dal momento che, come da consolidato copione, non ci sono testimoni e lo stesso ferito non avrebbe fornito elementi utili allo svolgimento delle indagini. Non è escluso che il 26enne venga riascoltato dai militari dell’Arma col migliorare delle sue condizioni fisiche. Una delle cose che il sanvitese dovrà spiegare è cosa ci facesse a quell’ora in quella zona del rione Paradiso.

Le indagini dei carabinieri procedono sotto riserbo e puntano a chiarire se il ferimento possa essere inquadrato nella serie di episodi che si inquadrano nella cosiddetta «guerra tra bande» della città che da settembre ai primi di novembre si sono manifestate con quattro gambizzazioni, attentati e rapine o se il regolamento di conti sia maturato in altri contesti tutti ancora da decifrare. È quasi da un mese che - dopo le retate con 7 arresti dei carabinieri nell’ambito dell’operazione ad «Alto impatto» - le armi avevano smesso «di parlare».

Nella tarda serata di mercoledì, il nuovo ferimento di Cosimo Remitri che, nonostante la giovane età, ha alle spalle un curriculum di spessore. L’ultima volta è finito in manette il 25 febbraio 2015 per aver favorito - insieme con un complice di Carovigno - la latitanza del brindisino Andrea Romano, condannato poi in primo grado all’ergastolo per l'omicidio di Cosimo Tedesco. Romano venne rintracciato dai militari del Nucleo investigativo del comando provinciale in una abitazione in uso a Remitri, in cui era custodita anche l’Audi A6 usata per gli spostamenti da Romano e una pistola. Remitri, per questo fatto era stato condannato in primo grado a tre anni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Brindisi, assalto a bancomat:bandito ucciso dalla Polizia

Brindisi, assalto al bancomat: bandito ucciso in sparatoria con Polizia Foto

 
La «veggente» Sveva rinviata a giudizio

La «veggente» Sveva
rinviata a giudizio

 
Brindisi, truffa da 4 milioni di euro: rinviata a giudizio l'ex veggente

Brindisi, truffa da 4 milioni di euro: rinviata a giudizio l'ex veggente

 
Paga il parcheggio usando l’app ma la Multiservizi lo multa

Paga il parcheggio usando l’app
ma la Multiservizi lo multa

 
Allarme alga tossica, il sindaco vieta la balneazione in alcune zone

Fasano, allarme alga tossica
il sindaco vieta la balneazione 

 
Brindisi, in mare dilaga l'alga tossica: sconsigliata balneazione

Brindisi, in mare dilaga l'alga tossica: sconsigliata balneazione

 
Brindisi, omicidio Di Coste, il pm chiede l'ergastolo: assolti due fratelli

Brindisi, omicidio Di Coste, il pm
chiede l'ergastolo: assolti due fratelli

 
Erano finiti sotto processo per aver trasmesso una partita

Erano finiti sotto processo
per aver trasmesso una partita

 

GDM.TV

Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, donna prigioniera del fuoco in casa: le grida di aiuto

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 
Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne

Brindisi, più di 260 chili di droga nascosti in un gommone: arrestato 26enne (Vd)

 
I pugliesi lo fanno meglio: ecco Roberta e il suo 'U Taràll

Roberta, 2 lauree e un sogno da giornalista: torna a Bari da Londra per fare i taralli

 
Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 

PHOTONEWS