Cerca

Lunedì 18 Dicembre 2017 | 04:14

fasano

Festival nazionale di teatro amatoriale
Sono 40 le compagnie da tutta Italia

Festival nazionale di teatro amatoriale Sono 40 le compagnie da tutta Italia

FASANO - È giunto alla nona edizione il festival nazionale di teatro amatoriale «Di scena a Fasano», organizzato dal gruppo teatrale amatoriale fasanese «Peppino Mancini» col patrocinio del Comune e della «Fita» (Federazione italiana teatro amatori), mentre la direzione artistica è affidata a Mimmo Capozzi. Nel corso di una conferenza stampa tenuta nella sala di rappresentanza di Palazzo di città è stato presentato l’evento che si svolgerà fra ottobre e novembre prossimi al teatro Sociale. Gli spettacoli in concorso saranno valutati da una giuria tecnica, da una giuria della stampa coordinata dalla giornalista Angelica Sicilia, da una popolare e dal centro studi «Valerio Gentile».

«È stato istituito quest’anno – afferma Capozzi – un premio particolare intitolato a Valerio Gentile, per ricordarne la passione per il teatro. Valerio era un teatrante nato ed il premio, quindi, avrà una valenza originale e sarà attribuito al miglior giovane attore o regista partecipante al festival, per quanto l’età non sarà un parametro rigido nell’attribuzione del premio».

Alla conferenza stampa è intervenuta anche Antonietta Mancini, presidente del sodalizio organizzatore del festival che ha sottolineato l’importanza dell’iniziativa, considerata la partecipazione alla selezione per la finale di ben 40 compagnie teatrali amatoriali provenienti da tutta Italia, segno che riconosce la qualità dell’impegno nel portare avanti una kermesse di questa portata. Il festival amatoriale si rinnova ed è pronto a presentare un cartellone di eventi decisamente allettante.

Il cartellone prevede 6 pièce in concorso: «Sei personaggi in cerca di autore» di Luigi Pirandello messa in scena dalla compagnia «Al Castello» di Foligno (Pg) domenica 15 ottobre alle ore 19; «Il visitatore» di Éric-Emmanuel Schmitt messa in scena dalla compagnia «La Betulla» di Nave (Bs) sabato 21 ottobre alle ore 21; «L’importanza di chiamarsi Ernesto» di Oscar Wilde messa in scena dalla compagnia «I Navig@ttori» di Bologna domenica 29 ottobre alle ore 19; «La governante» di Vitaliano Brancati messa in scena dalla «Compagnia dell’Eclissi» di Salerno domenica 5 novembre alle ore 19; «Chi non muore si rivede» di Bruno Alvino messa in scena dalla compagnia «Teatro mio» di Vico Equense (Na) domenica 12 novembre alle ore 19; «Amore sparami» liberamente tratto da «Central Park West» di Woody Allen messa in scena dalla compagnia «Teatro di Sabbia» di Vicenza sabato 18 novembre alle ore 21.

Infine, in occasione della cerimonia di premiazione del festival in programma domenica 26 novembre alle ore 19 sarà messa in scena «Mito Matto: farsa sinottica dell’Odissea», testo e regia di Mimmo Capozzi, con i ragazzi dello stesso gruppo di attività teatrali «Peppino Mancini».

Tom. Vet.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione