Sabato 23 Giugno 2018 | 02:38

francavilla fontana

Picchiato dal prof dopo
una pernacchia. Ora il processo

FRANCAVILLA - Il prof fa una battuta e lo studenti gli fa una pernacchia che scatena l’ira del docente che picchia l’alunno.

Ha dell’incredibile la vicenda portata alla luce da un’inchiesta coordinata dal sostituto procuratore della Repubblica Pierpaolo Montinaro, che nei giorni scorsi ha fatto notificare a due docenti di un istituto tecnico di Francavilla Fontana l’avviso di conclusione delle indagini preliminari condotte dei loro confronti. Ad uno dei due docenti indagati il magistrato inquirente contesta il reato di lesioni personali. Nell’ambito della stessa inchiesta è indagato un secondo docente, in servizio nella stessa scuola. Il «secondo» prof è finito nell’indagine in quanto “aveva l’obbligo giuridico di impedire l’evento (che il suo collega picchiasse l’alunno –ndr), in quanto docente del minore, ma non interveniva consentendo” al docente di educazione fisica di “agire indisturbato”.

Il fatto è avvenuto l’11 novembre scorso. A conclusione delle indagini preliminari, tirate le somme dell’inchiesta, il pm ha fatto notificare il relativo avviso ai due indagati. I due docenti, così come previsto dal Codice di rito, hanno venti giorni di tempo dalla notifica dell’avviso per presentare memorie, produrre documentazioni e chiedere di essere interrogati dal pm titolare dell’indagine. A seguire il pubblico ministero deciderà se formalizzare a loro carico la richiesta di rinvio a giudizio.

L’accusa: il prof di educazione fisica è accusato di aver cagionato ad un alunno della scuola dove insegna “lesioni consistite in trauma contusivo della piramide nasale, giudicato guaribile in giorni 22. In particolare – si legge nell’avviso di conclusione delle indagini preliminari – il docente colpiva lo studente con pugni, dopo averlo bloccato per le gambe”.

L’indagine è partita dopo la denuncia dei genitori del ragazzo. Trattandosi di una vicenda particolarmente delicata, il pm ha disposto nel corso delle indagini preliminari una perizia finalizzata ad accertare che lo studente avesse effettivamente raccontato la verità. L’esperto nominato dal magistrato inquirente – all’audizione del ragazzo era presente anche uno psicologo, così come è previsto dalla legge in questi particolari frangenti – è arrivato alla conclusione che l’alunno, che l’anno scorso frequentava la prima classe dell’istituto tecnico, era credibile. Lo studente, dal canto suo, ha ammesso di aver “provocato” il docente, che di fronte al suo comportamento di aperta sfida ha avuto una reazione che – di certo – non sarebbe stata mai e poi mai condivisa da Maria Montessori.

m.mong.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

sigilli al lido Arca di Noè

Brindisi, sigilli al lido Arca di Noè contestati abusi edilizi

 
Scontro sulla superstrada di Brindisi: un morto

Scontro sulla superstrada di Brindisi: un morto

 
«No all’abbattimento degli alberi» Petizione dei cittadini al sindaco

«No all’abbattimento degli alberi»
Petizione dei cittadini al sindaco

 
Bloccato su un treno narcotrafficante nigeriano

Bloccato su un treno narcotrafficante nigeriano

 
raccolta rifiuti urbani

A Fasano tornano i cassonetti dell’immondizia

 
L'ex sindaco di Brindisi condannato a 4 anni e 4 mesi

L'ex sindaco di Brindisi condannato a 4 anni e 4 mesi

 
Troppi colombi in città arrivano i distributori automatici di «Ovistop»

Troppi colombi in città arrivano
i distributori automatici di «Ovistop»

 
Furti auto ed estorsioniarresti nel Brindisino

Furti auto ed estorsioni
arresti nel Brindisino

 

MEDIAGALLERY

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

Confiscati beni per 30 mln fatti con un sequestro degli anni '80

 
Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città, invisibili ai turisti

Lecce da «barocca» a «impacchettata»: in restauro due simboli della città

 
La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

La rapina all'Auchan di Taranto ripresa col telefonino

 
Rapina all'Auchan di Taranto, panico tra la gente

Rapina all'Auchan di Taranto, arrestati un 18enne e un 16enne incensurati Vd

 
Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

Carlo Dragonetti, pugliese che diventa star del web in Cina

 
Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

Incidente sulla tangenziale sud di Bari: due feriti

 
Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

Mondiali robotica, dal Canada l'esibizione dei maghetti della Tommaso Fiore

 
Mancini a Matera: «Il Brasile vincerà il Mondiale»

Mancini a Matera: «Nel 2019 l'Italia qui per giocare una partita»

 
Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

Decaro a Santa Scolastica: «Entro la fine dell'estate riapriamo il museo»

 
Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

Una «bottega solidale» frutto d'impegno di 20 ragazzi disabili

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Parte il test globale sulla salute degli oceani

Parte il test globale sulla salute degli oceani

 
Italia TV
Boom di farmaci falsi, due su tre contro l'impotenza

Boom di farmaci falsi, due su tre contro l'impotenza

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Economia TV
Accordo Eurogruppo su Grecia, ok alleggerimento debito

Accordo Eurogruppo su Grecia, ok alleggerimento debito

 
Meteo TV
Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

Previsioni meteo per venerdi', 22 giugno 2018

 
Calcio TV
Messi male, e la papera Caballero

Messi male, e la papera Caballero

 
Spettacolo TV
Una vita spericolata, diventare criminali per caso

Una vita spericolata, diventare criminali per caso