Cerca

Domenica 24 Settembre 2017 | 07:10

danni ingenti

Ostuni, furti nelle campagne
un vero allarme sociale

Ostuni

OSTUNI - Diversi furti così come tentativi si continuano a registrare ai danni di villette e casolari di campagna situate nelle contrade dell’agro della Città Bianca. Un po' tutte le zone, a scacchiera, nel vasto territorio di Ostuni tra le contrade ai confine col territorio di Ceglie Messapica come in quelle tra Cisternino e Martina Franca, sono colpite dai ladri che portano via soldi, oro ma anche oggetti d’uso domestico e le autovetture.

Tra i vari episodi di furti, entrambi verificatisi tra le contrade di Fogge Nuove, Foggia di Sauro, Santoro e Figazzaro, a 16 chilometri dalla Città Bianca e denunciati alle forze dell’ordine e raccontati dai derubati vi sono quelli dell’asportazione delle auto addirittura mentre gli occupanti erano nelle case o ville.

Il primo furto accaduto tre sere fa, verso le ore 22.30 mentre gli occupanti erano a cena con ospiti in una parte del casolare, il ladro o la banda di malviventi, agiva nell’altra parte della villa rubando ogni cosa tra portafogli, orologi e oro ma anche le valige, gli oggetti per dei regali e le chiavi dell’auto, un Suv nuovo, che sono stati portati via senza problemi e col motore acceso senza che gli occupanti si accorgessero di nulla. Solo il cane di guardia al guinzaglio, continuava ad abbaiare mentre sono in corso d’accertamento le modalità con le quali sono riusciti ad introdursi nell’immobile. Quando tutti si recavano nelle stanze per la notte, si scopriva il furto e sul posto convergevano sia i Carabinieri di Ostuni che i militari dell’Arma di Cisternino che avviavano le indagini ma senza esito mentre il Suv rubato veniva ritrovato bruciato, due giorni fa, nelle campagne di Latiano.

Si suppone che il ladro o i ladri abbiamo fatto dei sopralluoghi dato che il cane da guardia (hanno riferito i proprietari), per più sere sia stato irrequieto e abbia abbaiato in modo continuo e ringhioso in ore notturne.

Questo furto fa seguito ad un altro avvenuto nei pressi e nella stessa zona circa 20 giorni addietro e anche in questo caso i malcapitati hanno visto l’asportazione dell’autovettura (non ritrovata).

Le indagini sono tutt’ora in corso ma data la vastità del territorio, è difficile arrivare ad intercettare il ladro o la banda che agisce di notte, incurante anche per la presenza dei proprietari o occupanti delle villette. Tra i vari furti denunciati, è della scorsa settimana uno portato a segno in piena note in contrada Paradiso con i ladri che non solo hanno rubato l’auto ma anche le provviste invernali delle conserve dopo aver tranciato i lucchetti e perforato i cilindretti delle serrature delle porte d’ingresso in ferro.

Le villette di campagna nel mirino dei malviventi sono stati tanti ma tra furti perpetrati e tentati il dato che emerge e che è riscontrato dal Commissariato della Polizia di Stato, vede il fenomeno sia nelle zone di mare che di campagna e del centro abitato, fortemente in calo rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Segno questo che, pur in carenza di personale, le forze dell’ordine sono attivamente impegnate sul territorio per un’attività di prevenzione e repressione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione