Cerca

Mercoledì 16 Agosto 2017 | 16:52

a Brindisi la Polizia arresta un 26enne

Nello scantinato
il bazar della droga

Nello scantinato il bazar della droga

BRINDISI - Un minimarket della droga nascosto in uno scantinato al rione Paradiso, una coltivazione di «indoor» di marijuana e cartucce di fucile detenute illegalmente, ed una serie di controlli sono costate ad altrettanti brindisini un arresto, una denuncia e due segnalazioni al Prefetto ad opera del personale della Squadra Mobile.

In manette è finito il 26enne brindisino Teodoro Ravone.

Nel pomeriggio di venerdì scorso, operatori dell’Antidroga della Squadra Mobile - guidata dal vice questore Antonio Sfameni -, nel quartiere Paradiso, dopo mirati servizi, sono riusciti ad individuare in uno sgabuzzino sotterraneo di sua pertinenza un piccolo ma importante «minimarket della droga». All’interno sono stati trovati e sequestrati: circa 650 grammi di sostanza stupefacente tra hashish (circa mezzo chilo costituito da 5 distinti panetti del peso di 100 grammi ciascuno; il resto tagliato in piccoli cubi o pezzi di poco più grandi, singolarmente avvolti in pellicola di cellophane); 90 grammi di marijuana raccolta in due involucri di cellophane (uno del peso di 55 grammi circa e l’altro di 35 grammi circa); 10 semi di cannabis del peso complessivo di 0,4 grammi; un bilancino elettronico di precisione, due cutter/tagliabalsa, un trita-erba, un barattolo in vetro.

Il giovane, su disposizione del pm di turno è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

Sabato mattina, invece, proseguendo nella scia dell’azione repressiva intrapresa, gli operatori dell’Antirapina della Squadra Mobile sono intervenuti nell’abitazione di un altro soggetto scoprendo una piccola coltivazione «indoor» di 5 piantine di marijuana. Al termine di perquisizione dell’abitazione sono state ritrovate anche 19 cartucce da caccia abusivamente detenute. Gli agenti lo hanno denunciato a piede libero.

L’azione repressiva ha poi trovato il suo culmine nella tarda serata di sabato quando alcune vie e piazze di ritrovo giovanile sono state interessate da un’azione coordinata di controllo del territorio che ha visto impegnati numerosi equipaggi della Squadra Mobile (delle Sezioni antidroga e Reati contro la persona), delle Volanti e della Polizia di Frontiera che, come di consueto, ha messo a disposizione le specializzate unità cinofile antidroga.

Al termine dei controlli sono state identificate 26 persone e controllati 11 veicoli: una persona – in compagnia di un’altra minore – sorpresa con alcune dosi di marijuana per un peso complessivo di circa 7,7 grammi circa, è stata deferita in stato di libertà alla Procura della Repubblica; altri due altri individui sono stati segnalati all’Autorità amministrativa perché ritenuti acquirenti/assuntori di droghe.

Ant. Port.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione