Cerca

Mercoledì 23 Agosto 2017 | 19:39

Colpo a Pezze di Greco

Fasano, esplode il bancomat
torna la banda dell'Audi nera

Fasano, esplode il bancomattorna la banda dell'Audi nera

Mimmo Mongelli

Assalto al Bancomat nel cuore della notte: la banda dell’Audi fugge con circa 20mila euro. Nel mirino di una gang, composta da quattro uomini, che hanno agito con il volto coperto da passamontagna, è finito la notte scorsa il cash dispenser della filiale di Pezze di Greco, frazione di Fasano, della Banca di credito cooperativo di Locorotondo. Dopo aver fatto saltare in aria il Bancomat, usando con ogni probabilità gas (acetilene), i malviventi, che erano a bordo di un’Audi di grossa cilindrata, hanno prelevato le banconote contenute nelle cassette metalliche dell’apparecchio e, senza perdere un solo istante di tempo, si sono dati alla fuga. Non hanno perso neanche tempo a raccogliere le banconote che, nella deflagrazione del cash dispenser, si erano sparpagliate nei pressi della banca. A raccogliere quei soldi sono stati, al loro arrivo in via Pastrengo, a pochi passi dalla piazza della frazione, i carabinieri della compagnia cittadina. I militari dell’Arma hanno trovato sull’asfalto all’incirca 1500 euro. Un forte boato nel cuore della notte.

L’assalto al Bancomat della Banca di credito cooperativo di Locorotondo è stato messo a segno attorno alle 2 e 45. La tecnica usata dal commando per squarciare il cash dispenser e prelevare dall’interno il contante è la «solita»: i banditi hanno usato il gas per provocare l’esplosione necessaria a scardinare il bancomat dalle mura a cui era ancorato. Il modo di agire di queste bande è sempre lo stesso: i banditi saturano il locale Bancomat con l’acetilene e innescano la miccia. La deflagrazione libera il cash dispenser dagli ancoraggi dando la possibilità ai ladri di impossessarsi del denaro contenuto nelle cassette blindate.

È per filo e per segno quello che la scorsa notte è successo a Pezze di Greco. Il colpo si è consumato in meno di cinque minuti. I banditi sanno bene di avere poco tempo a disposizione: nel momento in cui avviene l’esplosione scatta l’allarme e nel giro di pochi minuti arrivano carabinieri e guardie giurate. Di qui la necessità, per i malviventi, di ottimizzare i tempi a loro disposizione. A Pezze di Greco tutto è filato liscio come l’olio per la banda dell’Audi: fatto esplodere il Bancomat, i banditi hanno preso il denaro e sono fuggiti via. Il bottino ammonta a circa 20mila euro in contanti e per di più in banconote «pulite». A quanto pare, infatti, all’interno del Bancomat non era attivo il dispositivo che in caso di assalto sprigiona l’inchiostro che macchia le banconote.

Ogni sequenza dell’assalto è stata ripresa dalle telecamere dell’impianto di videosorveglianza di cui la filiale di Pezze di Greco della Banca di credito cooperativo di Locorotondo è dotata.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione