Cerca

Mercoledì 13 Dicembre 2017 | 16:11

Tornavano da Roma

Tifosi brindisini juventini
aggrediti in area di servizio

Tifosi brindisini juventiniaggrediti in area di servizio

Sette tifosi juventini pugliesi (tre di Mesagne, tre di Brindisi e uno di Foggia) sono stati aggrediti la scorsa notte in un’area di servizio dell’A1 vicino a Frosinone da un gruppo di una trentina di tifosi napoletani che stavano tornando in Campania dopo la partita Torino-Napoli. Avrebbero utilizzato anche delle spranghe. Vittime dell’aggressione un gruppo di tifosi pugliesi di ritorno dallo stadio Olimpico dopo Roma-Juve. Della vicenda si occupano la Digos e la polizia stradale di Frosinone e a segnalarla è stato il senatore di «Direzione Italia», Vittorio Zizza, che si rivolgerà con un’interrogazione al ministro dell’Interno. I tifos feriti hanno riportato lesioni guaribili tra 7 e 10 giorni. 

La polizia ha già individuato alcune delle persone che ieri hanno aggredito sette tifosi della Juventus, originari della Puglia, nell’area di servizio dell’A1 Anagni Sud. Gli investigatori sarebbero anche sulle tracce degli altri ultrà che avrebbero partecipato all’aggressione. Della vicenda si sta occupando anche la Digos di Napoli. I sette juventini hanno riportato ferite con prognosi tra sette e dieci giorni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione