Cerca

Venerdì 20 Ottobre 2017 | 03:40

Lite vicino alla Cattedrale

Ostuni rissa nella movida
due denunciati (uno ferito)

Ostuni rissa nella movidadue denunciati (uno ferito)

OSTUNI - Si sono azzuffati a pochi passi dalla Cattedrale, nel cuore del centro storico di Ostuni. Per dividere i due litiganti, che se le stavano suonando di santa ragione, sono dovuti intervenire (nell’ordine) gli agenti della polizia municipale, i poliziotti e i carabinieri. La violenta lite è scoppiata attorno alle 21 e 30 dell’altra sera in via Cattedrale. A quell’ora i vicoletti del centro storico della città bianca erano affollati di gente. Nonostante la presenza di tanti passanti due uomini – entrambi sono ostunesi – sono venuti alla mani.

Stando a quello che è stato accertato le forze dell’ordine, uno dei due litiganti aveva alzato il gomito. Di certo c’è che da un momento all’altro via Cattedrale si è trasformato in un ring. I passanti, allarmati da quell’imprevisto incontro di boxe, hanno chiesto l’intervento delle forze dell’ordine. I primi ad arrivare sul posto sono stati i vigili urbani. A seguire sono arrivati gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza della città bianca e della locale stazione. I due litiganti sono stati separati. Uno di loro è stato trasportato in ambulanza al Pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi. Più che per le lesioni che ha riportato nella colluttazione, il trasferimento dell’ostunese al Perrino è stato dettato dal fatto che era in evidente stato di agitazione dovuto all’alcol.

Gli investigatori – del caso si stanno occupando i poliziotti – stanno procedendo ad acquisire le immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza in funzione nella parte del centro storico di Ostuni per ricostruire le dinamiche del violento diverbio. Quasi certamente uno o più occhi elettronici hanno ripreso i due ostunesi sonarsele di santa ragione e, visionando quei filmati, gli agenti potranno ricostruire ogni sequenza di quello che l’altra sera è successo all’ombra della Cattedrale di Ostuni.
[m.m.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione