Cerca

Lunedì 18 Dicembre 2017 | 14:01

Indaga la Polizia

Brindisi, minacce di morte
al notaio Errico

Brindisi, minacce di morteal notaio Errico

Antonio Portolano
«Sei un uomo morto».
È all’incirca questo il tenore delle parole indirizzate al notaio Michele Errico. Le minacce, all’ex consigliere onorario e garante della legalità della sindaca Angela Carluccio, sarebbero arrivate due giorni dopo le sue dimissioni dall’incarico. Strettissimo il riserbo sulla vicenda, ma pare che qualcuno abbia chiamato direttamente il pubblico ufficiale minacciandolo di morte.
Poche parole, ripetute più volte, ma con un significato quanto mai esplicito.
A profferire le minacce sarebbe stata una voce maschile che, subito dopo aver riferito la sua inquietante missiva, avrebbe riagganciato il telefono.
Il notaio, subito dopo aver chiuso la raggelante conversazione si sarebbe rivolto alla Polizia di Stato. Sul caso sono in corso indagini da parte degli investigatori della Squadra Mobile e della Digos che indagano a 360 gradi senza escludere alcuna ipotesi. Impossibile, tra l’altro, trascurare il tempismo delle minacce, arrivate all’indirizzo del notaio che giovedì 16 febbraio aveva abbandonato bruscamente il suo incarico annunciando in uno scarno comunicato inviato alla sindaca e alla stampa: «Le comunico le mie dimissioni irrevocabili dall’incarico affidatomi, ritenendo di non essere utile per le finalità dell’Amministrazione da lei condotta».
Il fatto inquietante giunge in un periodo particolarmente teso tra forze politiche ed in una fase particolarmente delicata dell’amministrazione cittadina. La Polizia di Stato sta indagando per risalire all’autore della telefonata e al movente del gesto per chiarire se la minaccia possa essere collegata all’attività politica del notaio o se sia da ricercare in altri campi come quello dell’attività professionale. A prescindere dalla provenienza, si tratta di un gesto inqualificabile e da condannare senza mezzi termini. Al notaio Errico giunga la solidarietà della redazione de La Gazzetta del Mezzogiorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione