Cerca

Martedì 22 Agosto 2017 | 18:30

Arrestati due baresi

Francavilla, rapinatore ucciso
confermato arresto complici

I due, di Conversano, già fernati il 1 febbraio, sarebbero reponsabili della morte di un complice, ucciso da fucilata all'addome

Francavilla, rapinano incasso slote ammazzano complice: 2 fermi

I carabinieri di Francavilla Fontana hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dei due autori della rapina - culminata con la morte di uno dei banditi per opera dei suoi complici - avvenuta, il 23 gennaio scorso, in via Settembrini di Francavilla Fontana, ai danni di un impiegato di una ditta locale che opera nella gestione e nella vendita di videogiochi, slot–machines, flipper e altro. I militari hanno notificato il provvedimento a Roberto Fantasia, 22 anni e Pasquale Giannoccaro, 30, entrambi di Conversano, già fermati dai militari il 1 febbraio scorso.

Il provvedimento, emesso dal gip Paola Liaci, sposa pienamente la ricostruzione emersa dalle indagini dell’Arma di Francavilla e riportate nel fermo del Pm Daniela Chimienti. La dinamica della rapina aveva avuto un inaspettato epilogo con il rinvenimento di uno dei complici, Gaetano Fiorile, deceduto poco dopo essere stato trasportato all’ospedale in seguito a un colpo di fucile all’addome.

I due arrestati, insieme a Fiorile, il 23 gennaio avevano rubato una Ford Focus SW utilizzata per la fuga dopo la rapina. L’auto era stata rubata quella mattina all’interno del parcheggio di un affittacamere del luogo, recintato e provvisto di cancello di ingresso. Con quell’autovettura, armati di una doppietta con canna e calciolo mozzati e a volto coperto da passamontagna, avevano speronato la Peugeut 306 condotta dal dipendente della citata ditta, che stava andando in banca a depositare denaro, circa 29mila euro

Per assicurarsi il bottino e la fuga i tre rapinavano, sulla strada che va da Francavilla Fontana a Villa Castelli, una Peugeot 308 di una passante, che veniva strattonata e minacciata con l’arma. Il colpo esploso, presumibilmente, con lo stesso fucile utilizzato per compiere la rapina procurava al FIORILE una vasta ferita toraco-addominale e uno shock emorragico a seguito del quale l'uomo moriva.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione