Cerca

Arrestato un 39enne

Oria, mezzo chilo di eroina
nello sportello dell'auto

Oria, mezzo chilo di eroinanello sportello dell'auto

In giro con 25mila euro di «polvere bianca» destinata a rifornire probabilmente l’area a sud del Brindisino, ma la sua attività di corriere non è sfuggita agli investigatori della Squadra Mobile, che lo hanno sorpreso in flagranza di reato. Finisce in manette, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, il 39enne di Oria Cosimo Fullone. L’uomo, già ampiamente noto alle forze dell’ordine era da tempo tenuto sotto osservazione dai poliziotti della Squadra mobile di Brindisi guidati dal vicequestore Antonio Sfameni. Nel suo «curriculum» criminale non solo una serie di precedenti specifici in materia di stupefacenti, ma anche una gambizzazione subita nell’Aprile del 2013 sulla provinciale che da San Pietro conduce a Cellino San Marco. E sabato pomeriggio, intorno alle 18, gli investigatori della Sezione criminalità organizzata - coordinati dal sostituto commissario Vincenzo Leo - hanno chiuso il cerchio sorprendendolo con oltre mezzo chilo di eroina. Un panetto da circa 520 grammi per l’esattezza. Se si considera un valore di «mercato» di circa 50 euro a grammo per la vendita al dettaglio, il sequestro operato vale circa 25mila euro. La droga era stata abilmente nascosta nella portiera posteriore sinistra della Chevrolet Matiz, peraltro nemmeno di proprietà del 39enne. Gli investigatori lo hanno tenuto d’occhio per diverso tempo seguendolo tra i centri di Torre Santa Susanna e Oria per poi entrare in azione lungo la strada che conduce a Manduria operando il fermo. Dal controllo è spuntato fuori il panetto di eroina. Il 39enne non aveva con se somme di danaro particolari e non è stata trovata altra droga nella sua abitazione dopo la perquisizione domiciliare che è seguita al primo ritrovamento. L’eroina trovata, comunque, era più che sufficiente per spalancare nuovamente le porte del carcere di via Appia, dove Fullone è finito su disposizione del magistrato di turno Antonio Costantini. Le indagini della Mobile, che nell’arco di una decina di giorni, ha già tolto dalla piazza diversi soggetti tra pusher e corrieri, sono tutt’altro che chiuse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400