Cerca

Beni all'asta

Torre S. Susanna, troppi debiti
il Comune vende gli immobili

Il conto salato di vecchi espropri per oltre due milioni e mezzo

Torre S. Susanna, troppi debitiil Comune vende gli immobili

TORRE - In vendita all’asta alcuni immobili comunali per evitare la bancarotta. Il comune deve assolutamente recuperare fondi necessari a far fronte a debiti fuori bilancio per oltre due milioni e mezzo di euro che gravano sulle casse comunali da diversi anni per le indennità di espropri di terreni su cui l’amministrazione comunale ha realizzato alcuni alloggi di edilizia residenziale pubblica, il palasport, la villa comunale e spazi di verde pubblico attrezzato, con relative opere di urbanizzazione primaria e secondaria.

Lunghissimo l’iter giudiziario conclusosi nelle aule giudiziarie con sentenze divenute esecutive con cui i proprietari dei terreni in zona “Naso Cazzato” hanno ingiunto al comune il «ristoro» di quanto dovuto. Due milioni e mezzo che sindaco e giunta - per evitare la dichiarazione di dissesto, con tutte le nefaste conseguenze sui servizi ai cittadini, e sull’assetto istituzionale con l’arrivo del commissario - hanno dovuto, al momento solo sulla carta, recuperare, mettendo in vendita alcuni immobili comunali. L’autorizzazione alla vendita è stata decisa dal consiglio comunale nella seduta dell’11 giugno scorso in cui venne approvata la “ricognizione e classificazione degli immobili, di proprietà comunale ed il piano dei beni da vendere al pubblico incanto”.

Saranno messi in vendita nel corso di novembre i seguenti beni: Ex Ufficio di collocamento e Biblioteca di Via San Rocco (importo a base d’asta: 58,500 euro); due locali in Piazza Umberto I, civ. 19-20 (per un importo a base d’asta di 30,800 euro); deposito in Corte G. Missere (importo 16,250 euro); l’ex alloggio custode Cimitero (importo 67,500); l’ex plesso scolastico elementare e Istituto agrario tra in Via G. Deledda e Via Mesagne (per un importo a base d’asta di 510,000 euro). Infine sarà venduto al migliore offerente il Palazzetto dello Sport di Via Borsellino-Via Marconi (importo a base d’asta un milione e 666000 euro). Le procedure di gara prevedono che “per ciascun lotto l’aggiudicazione avrà luogo a favore di colui che avrà formulato la migliore offerta valida. Non saranno ammesse offerte al ribasso sul prezzo a base d’asta.

Il plico contenente l’offerta deve pervenire a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, all’ufficio protocollo del Comune di Torre S. Susanna – via Risorgimento n. 36 – 72028 Torre Santa Susanna. Ogni altro mezzo di recapito non sarà ritenuto valido. L’offerta completa di tutti i documenti richiesti dal bando dovrà pervenire, pena l’esclusione dalla gara, con le modalità previste dal bando, entro e non oltre le ore 11.00 del 28.11.2016”. L’apertura delle offerte avverrà in seduta pubblica il giorno 28.11.2016 alle ore 12,00 presso la sala Giunta del Comune in via Risorgimento n. 36. Tutta la documentazione relativa alla presente procedura, comprensiva delle relazioni di stima, è consultabile presso il Servizio Lavori Pubblici (orari di apertura al pubblico: lunedì e giovedì dalle 9,00 alle 11,00), ed è disponibile sul sito internet del Comune.[fed. mar.]

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400