Cerca

carovigno

Incendiata auto
fratello del sindaco

I fatti si sono verificati attorno alle 22 in via Lamarmora. Poco lontana era parcheggiata anche la vettura del sindaco, che non è però stata coinvolta dalle fiamme

auto bruciata

BRINDISI - L’auto del fratello del sindaco di Carovigno (Brindisi) è stata data alle fiamme nella tarda serata di ieri: si tratta, secondo quanto emerso dagli accertamenti dei vigili del fuoco e dei carabinieri, di un atto di certa origine dolosa. Ad essere stata danneggiata una Volkswagen Tuareg intestata a Giuseppe Elia Brandi, fratello di Carmine che governa al vertice di uno schieramento di centrodestra. Il proprietario della vettura è anche dipendente dell’ufficio anagrafe del Comune.
I fatti si sono verificati attorno alle 22 in via Lamarmora. Poco lontana era parcheggiata anche la vettura del sindaco, che non è però stata coinvolta dalle fiamme. Il proprietario dell’auto ha spento il rogo prima dell’arrivo dei pompieri. I carabinieri hanno trovato poi una bottiglietta di plastica con residui di liquido infiammabile.

In seguito all’episodio è stato convocato un vertice di maggioranza, anche alla luce dei numerosi attentati agli amministratori e a persone che rivestono incarichi pubblici avvenuti a Carovigno negli ultimi mesi. Il senatore e componente della commissione Antimafia Vittorio Zizza (Cor), oltre ad esprimere solidarietà al primo cittadino e al fratello, e ha annunciato che incontrerà nelle prossime ore il prefetto di Brindisi, Annunziato Vardè, per valutare azioni di contrasto all’azione della criminalità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400