Cerca

Al Porto di Brindisi

Arrestato un algerino
con documenti falsi

Arrestato un algerinocon documenti falsi

Un cittadino algerino di 25 anni è stato arrestato dalla polizia di frontiera di Brindisi e dalla Digos perché trovato in possesso di documenti falsi. In particolare il 19 ottobre scorso, durante i controlli eseguiti ai passeggeri in arrivo a Brindisi da Igoumenitsa, a bordo del traghetto Euroferry Olympia. Le verifiche in particolare sono state effettuate sui passeggeri di una Peugeot 806, due cittadini francesi e un algerino, Sam Alhashmy, che ha esibito un passaporto francese, genuino, con generalità ed effigie diversa.
Dai successivi e più approfonditi controlli è emerso che quest’ultimo nascondeva negli indumenti intimi una carta di identità italiana con su apposta la sua foto e generalità di un italiano, che è risultata essere alterata e parte di uno stock di documenti rubati in bianco al comune di Lecce nel 2015, nonché di una carta di identità elettronica spagnola, risultata genuina, anche questa con generalità ed effige diversa. L'algerino, che non ha voluto fornire spiegazioni circa il possesso dei documenti, è stato foto segnalato e tratto in arresto per il possesso e la fabbricazione di documenti di identificazione falsi e per ricettazione ed allo stato ancora sottoposto alla misura della custodia cautelare in carcere dopo la convalida del gip. I cittadini francesi, che hanno dichiarato di aver conosciuto l’algerino in Grecia e di avergli offerto un passaggio, al termine degli approfondimenti investigativi hanno proseguito il loro viaggio verso la Francia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400