Cerca

L'inchiesta

Xylella, ostacolorono indagini
sugli ulivi: 3 indagati a Brindisi

I fatti avvennero a Torchiarolo nel novembre di un anno fa

ulivi colpiti da xylella

Tre persone sono indagate a vario titolo dalla procura di Brindisi per violenza e minaccia a pubblico ufficiale e rifiuto di indicazioni sulla identità personale ai danni di sei agenti del Corpo forestale dello Stato per aver impedito i campionamenti sugli alberi nell’ambito di azioni di contrasto all’emergenza Xylella fastidiosa, il batterio killer degli ulivi pugliesi. Si tratta di agricoltori e ambientalisti di Torchiarolo (Brindisi) ai quali è stato notificato un avviso di conclusione delle indagini preliminari firmato dal pm Antonio Costantini. Le persone indagate sono Salvatore Tondo, Ruggero Blasi e Pierangelo Montagna.
Secondo quanto ipotizzato dall’accusa, il 9 novembre 2015, quando era in corso la protesta di ambientalisti e agricoltori contro gli abbattimenti, gli indagati si sarebbero posizionati davanti ai veicoli di servizio del Corpo forestale dello Stato e avrebbero proferito frasi minacciose nei confronti dei militari mentre questi prelevavano i campioni, impedendo loro di uscire dal terreno sul quale erano in corso le verifiche. In due si sarebbero anche rifiutati di fornire agli agenti le generalità.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400